L’Ue raddoppia i giorni di congedo per paternità, e apre a due mesi di congedo parentale

Le nuove regole trovate in sede negoziale. Prevista anche la possibilità di flessibilità lavorativa

Buone notizie per i novelli papà di tutta Europa: a breve godranno di un congedo più lungo, a cui si aggiunge un periodo di congedo parentale retribuito. Le nuove regole sono state introdotte al termine del negoziato inter-istituzionale tra Parlamento e Consiglio Ue. Sì, stanno per essere introdotte novità che intendono permettere di conciliare di più e meglio carriera e vita privata. E l’ha voluto l’Europa.

Giorni retribuiti

Il primo dei principali cambiamenti è l’aumento da cinque a dieci giorni lavorati del congedo di paternità retribuito per i padri e i genitori secondari equivalenti (laddove un secondo genitore è riconosciuto dalla legislazione nazionale) al momento della nascita o dell'adozione del figlio. Un periodo che deve essere pagato “non meno” del livello dell’indennità di malattia.

Viene poi stabilito il diritto a due mesi di congedo parentale non trasferibile e retribuito. Spetterà agli Stati membri fissare “un livello adeguato” di pagamento o indennità, vale a dire tale da “consentire un tenore di vita dignitoso”, così da incoraggiare entrambi i genitori a prendere congedo. Su richiesta dei ministri degli Stati membri, è stato previsto che a livello nazionale un lavoratore riceverà un pagamento o un'indennità di “almeno il 65% della retribuzione netta”, per almeno 6 mesi di congedo parentale per ciascun genitore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maggiore flessibilità lavorativa

Prevista infine maggiore flessibilità lavorativa. I genitori possono richiedere un adeguamento ai loro modelli di lavoro, compresi, “ove possibile”, orari e turni flessibili e la possibilità di lavorare da casa. Le nuove proposte dovranno essere formalmente approvate dalla plenaria e dal Consiglio. Le nuove regole sul congedo di paternità entreranno dopo tre anni dal via libera, quelle sul congedo parentale dopo cinque anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La "Vespa cinese" troppo simile a quella Piaggio, Ue blocca lo scooter di Pechino

  • Barbecue con carne e vino mentre erano in servizio, inchiesta su tre poliziotti

  • Olanda e Austria contro gli aiuti Ue all'Italia: "Concederemo solo prestiti"

  • "Isoliamo virus simili al Covid, ma pandemia non è colpa nostra": il laboratorio di Wuhan respinge le accuse

  • L'Ue si deve preparare a un secondo picco di coronavirus: "È solo questione di tempo"

  • La Cina avverte: "Con gli Usa a un passo da una nuova Guerra fredda"

Torna su
EuropaToday è in caricamento