Nuova Zelanda: lavori di meno e guadagni di più (e l'azienda funziona meglio)

Un'impresa ha sperimentato una settimana lavorativa di 4 giorni, i dipendenti si sono dimostrati molto più produttivi ed efficaci nei loro compiti e hanno ridotto tutte le distrazioni

ANSA/ MAURIZIO BRAMBATTI

Quello che probabilmente è il sogno di ogni lavoratore in Nuova Zelanda è realtà. Un'azienda ha sperimentato una strategia che consiste nel ridurre le ore lavorative dei suoi dipendenti aumentando allo stesso tempo il loro salario, e i risultati sono stati incoraggianti.

Settimana lavorativa di 4 giorni

I duecentocinquanta dipendenti della Perpetual Guardian, una società che gestisce trust, testamenti e pianificazione patrimoniale, per due mesi hanno lavorato solo 4 giorni a settimana per 8 ore al giorno, venendo però pagati come se avessero lavorato cinque giornate piene. L'idea è venuta al fondatore dell'impresa, Andrew Barnes, che voleva assicurare ai suoi impiegati un migliore equilibrio tra vita lavorativa e privata, aiutandoli a concentrarsi meglio sul lavoro in ufficio e permettendogli di gestire gli impegni personali nel loro giorno libero extra. Secondo quanto racconta il Guardian a monitorare l'esperimento c'è stato il professore della University of Technology di Auckland, Jarrod Haar, esperto di gestione delle risorse umane, che ha riscontrato che in questo modo i dipendenti lavoravano meglio e apprezzavano di più il proprio ruolo.

Lavoratori più motivati ed efficaci

A novembre dello scorso anno poco più della metà del personale riteneva di poter bilanciare efficacemente il proprio lavoro e gli impegni a casa, mentre dopo l'esperimento la percentuale è salita al 78% con i livelli di stress del personale che sono diminuiti di 7 punti percentuali. “I dipendenti hanno progettato una serie di innovazioni e iniziative per lavorare in modo più produttivo ed efficace, dall'automazione dei processi manuali alla riduzione o all'eliminazione dell'uso di internet non relativo al lavoro”, ha spiegato Helen Delaney, docente presso la University of Auckland Business School.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Anch'io ho sperimentato una realtà lavorativa simile che proposi in italia e venne accettata, rielaborai i turni settimanali concentrandoli in 4 giorni su 7 ed il risultato fu che si lavorava meglio cioè lo stress lavoro correlato era diminuito, la collaborazione era migliorata, gli out put del servizio sociale erano sempre positivi, il tempo libero era aumentato, le idee proposte aumentavano perché mente/corpo aveva modo di scaricare stress durante la settimana quindi la creatività aumentava. La nuova zelanda paga mentre italietta si approfitta della preparazione professionale di pochi e si dimentica sempre di pagare il dovuto perché è un paese inaffidabile.

    • hai fatto un esperimento coraggioso, davvero. se ha portato buoni risultati, portalo avanti! magari fai crescere la produttività di una buona percentuale su base annua! se il dipendente sta bene, fa star bene anche l'azienda... basta che non se ne approfitti... in quel caso pedate e ciao!

    • In Italia, se l'acqua è poca, la papera non galleggia...Il meridione dell'europa si rivela anche in questi casi...

Notizie di oggi

  • Attualità

    Europee, si parte col Regno Unito: i primi a votare saranno coloro che non dovevano farlo

  • Attualità

    Elezioni, sconti e viaggi gratuiti per chi torna nella propria città per votare

  • Attualità

    Tir, approvati i nuovi standard per le cabine degli autotrasportatori

  • Attualità

    "Regole Ue anti fake news una totale stronzata, minacciati da Google e Facebook"

I più letti della settimana

  • Tensione tra Italia e Austria: "Siete come la Grecia", "Pensi prima di parlare"

  • Anche la Germania apre ai monopattini elettrici

  • Meloni: "Far votare i militari all'estero". Ma dimentica 3 milioni di italiani

  • Migranti, cosa dice la lettera dell'Onu che accusa l'Italia di violazione dei diritti umani

  • Sindacato blocca la distribuzione alle edicole del settimanale con Salvini in copertina

  • La Russia divide i sovranisti, ecco perché il gruppo europeo di Salvini potrebbe saltare

Torna su
EuropaToday è in caricamento