Prezzi più alti grazie al geoblocking, multa Ue da 40 milioni a Guess

Dopo un'indagine di un anno, l'Antritrust di Bruxelles ha accertato la violazione delle regole sulla concorrenza da parte della nota azienda di abbigliamento

Imponeva restrizioni alla pubblicità online e alla vendita trasfrontaliera in altri Stati membri attraverso il geoblocking in violazione delle regole europee sulla concorrenza. Con questa accusa, la Commissione europea ha inflitto una multa da quasi 40 milioni di euro a Guess, uno dei giganti dell'abbigliamento. 

Nel 2017, l'Antitrust Ue aveva aperto un'inchiesta sugli accordi di distribuzione e le pratiche imposte da Guess a commercianti e distributori, contestando gli obblighi sulla pubblicità online, i limiti territoriali di vendita e le imposizioni sui prezzi al dettaglio. Dall'inchiesta è emerso che, grazie a questi accordi, i prezzi al dettaglio dei prodotti Guess nei paesi dell'Europa centrale e orientale (Bulgaria, Croazia, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica ceca, Romania, Slovacchia e Slovenia) erano in media dal 5% a 10% più alti che in Europa occidentale.

"Con questi accordi di distribuzione, Guess ha tentato di impedire ai consumatori dell'Ue di fare i loro acquisti in altri Stati membri", ha spiegato la commissaria alla Concorrenza, Margrethe Vestager. L'ammenda, pari a 39.821.000 euro, è stata ridotta del 50% dopo che Guess ha deciso di collaborare con la Commissione. 

Potrebbe interessarti

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • Caos spiagge, governo e stabilimenti contro la Bolkestein. Ma un pezzo d'Italia sta con l'Ue

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "A Matteo Salvini va dato il premio Nobel per la pace"

I più letti della settimana

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • Caos spiagge, governo e stabilimenti contro la Bolkestein. Ma un pezzo d'Italia sta con l'Ue

  • Riscaldamento globale, l’Onu avverte: “Si va verso l’apartheid climatico”

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "Scoppia bomba alla Commissione Ue": la protesta degli ambientalisti a Bruxelles

  • Standing ovation per Draghi dai leader Ue. Conte: "Orgoglioso di lui"

Torna su
EuropaToday è in caricamento