"L'Eurogruppo ha tanto potere, ma è misterioso e poco trasparente"

La denuncia di Transparency International: "Organo che sfugge all'adeguatezza delle proprie responsabilità anche se le sue decisioni incidono profondamente sulla vita di milioni di cittadini". Come nel caso della manovra italiana

Un organismo con una enorme capacità decisionale ma "misterioso" e poco trasparente. Cosi' Transparency International, l'organizzazione internazionale non governativa che si occupa di corruzione, definisce l'Eurogruppo, il vertice dei ministri dei 19 paesi dell'aerea euro che si riunisce informalmente una volta al mese prima dei Consigli dei ministri dell'Economia. Ne dà notizia l'Agi.

Transparency, nel suo rapporto "Vanishing Act: Eurogroup's Accountability", aggiunge che l'Eurogruppo "è uscito dall'oscurità a seguito dell'esplosione della crisi dell'euro dieci anni fa per diventare l'attore centrale nel dramma che ha riguardato una serie di salvataggi, fissando le condizioni per l'assistenza finanziaria europea a Cipro, Grecia, Irlanda, Portogallo e Spagna". Ed è un dramma che continua ancora oggi in trattative molto combattute, come sul bilancio dell'Italia. L'Ong inoltre, definisce "acuta" la "mancanza di responsabilità dell'Eurogruppo e rileva che l'istituzione "sfugge all'adeguatezza delle proprie responsabilità anche se le sue decisioni incidono profondamente sulla vita di milioni di cittadini".

L'Eurogruppo, aggiunge Transparency, "come governo 'informale' dell'area dell'euro, non ha personale né quartier generale. Dal punto di vista legale, l'Eurogruppo non puo' prendere decisioni, ma in pratica adotta le sue decisioni attraverso altre istituzioni. In questo modo esercita il potere sulle politiche solitamente considerate come competenze nazionali, potenzialmente rifiutando i bilanci nazionali e imponendo multe, coordinando le politiche economiche e imponendo la condizionalità per i salvataggi dell'area dell'euro nei periodi di crisi.

"L'idea stessa di un'istituzione" informale "che regoli l'euro sfida l'assunzione di responsabilità", ha detto Leo Hoffmann-Axthelm, coordinatore per la ricerca e di Transparency International EU. "I ministri si sono adattati a negoziare a porte chiuse, quindi un esame democratico più attento renderebbe la vita più difficile per loro. Nascondersi dietro l'Eurogruppo permette loro di "incolpare Bruxelles", mentre "l'Eurogruppo in quanto tale non è responsabile verso nessuno".

Secondo Transparency "i ministri delle finanze dell'Eurogruppo sono individualmente responsabili nei confronti dei loro parlamenti nazionali, ma questa responsabilità decentralizzata non funziona". "Solo Francia e Germania riescono a gestire tutte le informazioni", ha aggiunto Hoffmann-Axthelm: "Tutti gli altri ministri delle finanze prendono decisioni su questioni cruciali, compresi i bilanci nazionali di altri Paesi, senza avere il quadro completo e senza un adeguato controllo parlamentare".

La relazione raccomanda che l'Eurogruppo diventi un organismo dell'Ue o integrato nel Consiglio dell'Ue. Cio' dovrebbe valere anche per il meccanismo europeo di stabilità (MES), che è direttamente controllato dall'Eurogruppo. "Quando si riunisce sotto le spoglie del MES, l'Eurogruppo sfugge anche a tutte le norme di trasparenza dell'UE, come ha dimostrato Transparency International in uno studio del 2017". 

Potrebbe interessarti

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • "Il bollo auto è discriminatorio e illegale", la Corte Ue condanna la Germania

  • Caos spiagge, governo e stabilimenti contro la Bolkestein. Ma un pezzo d'Italia sta con l'Ue

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

I più letti della settimana

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • Caos spiagge, governo e stabilimenti contro la Bolkestein. Ma un pezzo d'Italia sta con l'Ue

  • Riscaldamento globale, l’Onu avverte: “Si va verso l’apartheid climatico”

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "Scoppia bomba alla Commissione Ue": la protesta degli ambientalisti a Bruxelles

  • Standing ovation per Draghi dai leader Ue. Conte: "Orgoglioso di lui"

Torna su
EuropaToday è in caricamento