Ben 5 Regioni del Mezzogiorno fra le 30 a più alta disoccupazione d'Europa

Secondo i rilevamenti Eurostat sono Puglia, Sardegna, Campania, Calabria e Sicilia. Queste ultime tre sono anche tra le 10 con il più alto tasso di senza lavoro tra i giovani tra i 15 e 24 anni

Manifestazione di disoccupati a napoli - Foto Ansa, Ciro Fusco

Che il Mezzogiorno d'Italia vive una situazione di difficoltà economica è purtroppo risaputo, e ora a confermare questa condizione drammatica arrivano anche i dati dell'Eurostat. L'ufficio statistico dell'Ue ha censito 280 Regioni europee e ha constatato che trenta di queste hanno un tasso di disoccupazione di almeno il 13,8%, pari cioè al doppio della media comunitaria. Di queste 12 si trovano in Grecia, 8 in Spagna, 5 in Francia e altre cinque in Italia e sono tutte del sud: Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Male anche per la disoccupazione giovanile

Ma le brutte notizie non finiscono qui per il Sud Italia. Campania (53,6%), Sicilia (53,6%) e Calabria (52,7%) sono anche fra le regioni europee con il più alto tasso di disoccupazione giovanile fra i 15 e i 24 anni. Eurostat ha inserito le tre regioni del Mezzogiorno negli ultimi 10 posti sulle 280 regioni monitorate in tutta l'Unione, dove la media lo scorso anno è stata del 15,2%. La Calabria (21,6%) ha anche l'11esima percentuale più alta fra i territori europei anche per quanto riguarda la disoccupazione della popolazione fra i 15 e i 74 anni. La media europea è del 6,9%.

Tra quelle con più occupati solo Bolzano

Sono invece 71 le regioni che nel 2018 hanno avuto un tasso di disoccupazione inferiore al 3,5%, pari alla metà della media Ue che è del 6,9%. Tra queste 20 sono in Germania, 15 nel Regno Unito, 9 in Polonia, 7 in Cechia, 5 in Ungheria, 4 in Olanda e Austria, due in Belgio e Romania e una in Bulgaria e Slovacchia. Anche in Italia è una sola, e non è neanche una vera e propria regione ma la provincia autonoma di Bolzano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue la Svizzera non è più un paradiso fiscale

  • L'impegno dell'Ue: "Il salario minimo europeo nei primi 100 giorni"

  • "Pochi investimenti al Sud", Bruxelles bacchetta l'Italia

  • "Gli Stati ricchi paghino di più", l'Ue presenta il conto a Germania e Olanda

  • Migranti, l'accordo di Malta non convince. Austria: "No a ricollocamenti"

  • Orban nega il cibo ai migranti in transito, l'Ue: "Violati i diritti fondamentali"

Torna su
EuropaToday è in caricamento