Oms: 9 morti premature su 10 di giovani europei potrebbero essere evitate

Lo studio dell'Organizzazione mondiale della sanità. Le cause principali di decesso per gli uomini tra i 30 e i 59 anni di vita sono le malattie cardiovascolari, il cancro, il diabete e le malattie respiratorie

Gli uomini europei vivono più a lungo e più in salute, ma ancora troppi muoiono per cause che possono essere prevenute. E' quanto emerge dal primo studio dell'Organizzazione mondiale della sanità che si occupa della salute e del benessere maschile nei 53 Paesi della regione europea dell'Oms.

Secondo lo studio, circa l'86% di tutte le morti maschili può essere attribuito a malattie non trasmissibili e agli infortuni che colpiscono gli uomini in età più giovane. Le cause principali di decesso per gli uomini tra i 30 e i 59 anni di vita sono le malattie cardiovascolari, il cancro, il diabete e le malattie respiratorie. Nella parte orientale della regione, il 37% delle morti legate alle malattie non trasmissibili avviene prima dei 60 anni di età, rispetto al 13% della parte occidentale della regione.

Dai dati emerge anche che, in alcuni Paesi della parte orientale della regione, "il rischio per gli uomini di morire prematuramente a causa di patologie cardiovascolari è 7 volte maggiore rispetto alla parte occidentale. Inoltre, circa 3 quarti degli uomini che muoiono per incidenti stradali sono di età inferiore ai 25 anni". 

Secondo l'Oms, "le nuove evidenze indicano la necessità di trattare la salute maschile in maniera specifica e la identificano come argomento prioritario per i decisori politici europei". "La regione europea è un esempio di riduzione efficace della mortalità prematura dovuta a malattie non trasmissibili - ha commentato Zsuzsanna Jakab, direttore regionale Oms Europa - Eppure ancora troppi uomini non vengono raggiunti dai servizi sanitari e muoiono giovani per patologie di questo tipo oppure a causa di infortuni. Il nuovo rapporto ci permette di capire le loro necessità specifiche e come possiamo fornire interventi dedicati. Ciò garantirà anche che si raggiunga l'Obiettivo di sviluppo sostenibile sulla parità di genere".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    In Europa i popolari primo partito, exploit di liberali e verdi. La destra non sfonda

  • Attualità

    Europee, c'è già un primo vincitore (parziale): l'affluenza. Mai così alta negli ultimi vent'anni

  • Attualità

    Europee nel caos per gli italiani all’estero: “Oltre due ore in fila per votare” 

  • Europa Anno Zero - Il podcast

    Al voto ridendo (anche della stessa Ue)

I più letti della settimana

  • Europee, un pezzo d'Italia al voto per la Romania. E Salvini corteggia i socialisti di Bucarest

  • Elezioni europee, arriva il test per aiutare gli indecisi 

  • Nuove regole europee sui droni: non servirà l'autorizzazione per i più leggeri

  • Migranti, cosa dice la lettera dell'Onu che accusa l'Italia di violazione dei diritti umani

  • Affare saltato sul debito della Grecia, investitori tedeschi perdono causa con la Bce

  • Europee, c'è già un primo vincitore (parziale): l'affluenza. Mai così alta negli ultimi vent'anni

Torna su
EuropaToday è in caricamento