Erasmus, l'Ue vuole raddoppiare i fondi. Borse di studio anche agli artisti 

Lo ha annunciato il premier Gentiloni a margine del vertice di Goteborg sul Pilastro sociale: "Costruire un'università europea che abbia capacità di competere anche a livello globale"

Copyright: © European Union 2015 - source:EP.

Lo avevo preannunciato il presidente della Commissione europea al suo arrivo al Social summit di Goteborg. Lo ha confermato, a margine del vertice, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni: fra i governi europei c'è condivisione sulla “necessità di raddoppiare gli sforzi per il programma Erasmus”. Ma non solo: l'intento dei 27 è “di estenderlo anche agli artisti e al mondo della cultura”. 

Si tratta della prima misura tangibile che emerge dopo la firma del documento sul cosiddetto Pilastro sociale dell'Unione europea, la carta di intenti con cui i leader Ue dovrebbero rilanciare le politiche sociali dopo anni di austerity e contrazione della spesa pubblica. O almeno questa è la speranza di chi ha promosso il summit. Se un primo passo in tal senso vi è stato, questo è arrivato sul mondo dell'istruzione e della cultura.

"E' molto interessante – ha detto Gentiloni a margine del summit - che paesi così diversi, dalla Grecia alla Polonia, abbiano voluto cominciare questa nuova agenda dei leader proprio dal tema dell'educazione e della cultura. L'Italia e la Francia, che sono stati i promotori, sono molto soddisfatto perché obiettivamente è un punto di forza per l'Unione europea”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre al rafforzamento del programma Erasmus, Gentiloni ha citato "l'idea, non ancora condivisa all'unanimità ma che si sta facendo strada, di costruire un'università europea che abbia capacità di competere anche a livello globale" e anche quella di "una carta europea dello studente" oltre alla "moltiplicazione degli sforzi per quanto riguarda la tutela del copyright e del patrimonio culturale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Finlandia dice addio alla svastica: per un secolo è stata il simbolo delle sue forze aeree

  • Premier olandese: "L'Italia impari a farcela da sola". Conte: è quello che faremo

  • Erdogan vuole che l'ex basilica di Santa Sofia a Istanbul torni ad essere una moschea

  • "Olanda, Lussemburgo e Irlanda fanno perdere all'Italia 8 miliardi l'anno"

  • La Svezia lancia una commissione d'inchiesta sulla strategia dell'immunità di gregge

  • "La Cina sterilizza gli uiguri", Ue chiede a Pechino di far luce sulle accuse

Torna su
EuropaToday è in caricamento