L'Ue "premia" la Pitina di Pordenone: riconosciuto il marchio Igp

La "polpetta" affumicata di carni miste è il 296esimo prodotto italiano a ottenere l'Indicazione geografica tipica. Quasi un quinto dell'intera lista europea

La Pitina di Pordenone ha ottenuto il riconoscimento Ue di indicazione geografica protetta (Igp). La polpetta di carne affumicata (per certi versi simile a un salume) tipica della provincia di Pordenone è il 296esimo prodotto italiano a entrare nel registro della qualità Ue, il Door, che annovera 1.425 alimenti (non alcolici) a indicazione geografica dell'Ue e di Paesi terzi cui l'Ue riconosce tutela perché la loro produzione è legata a pratiche e territori specifici. L'Italia è il paese che gode del maggior numero di prodotti iscritti al registro Door. 

La Pitina, anche se il procedimento è simile, non puo' essere definita un insaccato. E' semmai una sorta di polpetta affumicata tipico della Val Tramontina, nelle Prealpi Carniche, ed è preparata con carni miste, per metà montone, capra, capriolo, cervo o camoscio e per metà pancetta o spalla di maiale. Il tutto viene ridotto in polpetta, con aglio, sale ed aromi, ricoperto di farina di mais e affumicato con legni particolari (pino mugo in origine). Grazie all'affumicatura, la Pitina si conserva per mesi grazie all'affumicatura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Via i fondi regionali ai Paesi Ue che non rispettano le regole di bilancio

  • Attualità

    Il Labour apre (ma non troppo) a un secondo referendum sulla Brexit

  • Attualità

    Perché l'attacco di Di Battista alla Francia "piace" alla Germania

  • Attualità

    Asse Parigi-Berlino: cos'è il Trattato di Aquisgrana. Che la Lega contesta 

I più letti della settimana

  • La guerra del Big Mac: il “Davide” irlandese sconfigge McDonald's. "Grazie all'Ue"

  • "Per la Germania sono finiti i tempi migliori", l'allarme degli industriali tedeschi

  • Che cos’è il franco Cfa che i 5 Stelle attaccano. E che ha poco a che vedere con i migranti

  • Strasburgo apre al reddito di cittadinanza: "Possibile co-finanziamento Ue"

  • Colpo a Orban e Kaczynski, Strasburgo taglia i fondi Ue a chi non rispetta lo stato di diritto

  • Caos Brexit, l'allarme dell'industria farmaceutica: "Rischi per pazienti in Ue e nel Regno Unito"

Torna su
EuropaToday è in caricamento