Trasporto pubblico disastroso, i romani i più indignati d'Europa

I dati Eurostat mostrano che quella italiana è la capitale con la peggiore mobilità dell’Ue. I cittadini bocciano la pubblica amminisrazione anche per l’inefficienza dei servizi ma non smettono di amare la propria città

ANSA/MASSIMO PERCOSSI

È tra le più amate, tra le più gettonate, tra le più visitate dai turisti. Si parla di Roma, e non ci sarebbe null’altro da aggiungere. Ma se agli occhi di uno straniero la città eterna può sembrare un luogo unico, agli occhi di un residente anche, ma in senso assai meno positivo. I dati Eurostat sugli indici di soddisfazione degli europei che vivono nelle capitali, mette in risalto le pecche di una città che tra un vicolo suggestivo e una testimonianza del passato ha molto su cui dover lavorare. Innanzitutto le scuole. L’indice di gradimento del sistema d’insegnamento romano piace al 50% dei romani. Un dato più basso si registra solo a Sofia (47%) e Bucarest (48%). Ma è sui trasporti che Roma non ha dubbi: la rete di mezzi pubblici piace solo il 30% dei residenti. Nessuno nell’Ue è così indignato come i romani, che bocciano anche la pubblica amministrazione.

Servizi pessimi

Alla domanda sull’efficienza dei servizi al cittadino, si esprime a favore il 27% dei romani, facendo segnare il più basso indice di gradimento anche in questo campo. I dati dell’istituto europeo di statistica dicono che a Roma si lavora meno rispetto alle altre capitali europee. Non è questione di pigrizia, ma di tassi occupazionali. Nell’Urbe questo si attesta al 62,6%, terzo dato più basso dopo quelli di Atene e Bruxelles, e che si spiega anche con il maggior numero di pensionati che vivono in città. Roma è anche nella parte della speciale classifica per l’irrespirabilità dell’aria: tra le capitali europee è la quinta (dopo Sofia, Atene, Varsavia e Budapest) per concentrazione media di polveri sottili (Pm10) e addirittura la terza (dopo Atene e Parigi) per concentrazione di ossidi di azoto (NOx)

Romani comunque felici

Ciò nonostante alla fine otto romani su dieci (80%) sono contenti di vivere a Roma. Un'attestazione d'amore per la propria città. Anche se, a ragion del vero, in termini percentuali questo amore è più forte ovunque in giro per le altre 27 capitali. Da dove partono turisti di ogni sorta per godersi le bellezze romane.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Via i fondi regionali ai Paesi Ue che non rispettano le regole di bilancio

  • Attualità

    Il Labour apre (ma non troppo) a un secondo referendum sulla Brexit

  • Attualità

    Perché l'attacco di Di Battista alla Francia "piace" alla Germania

  • Attualità

    Asse Parigi-Berlino: cos'è il Trattato di Aquisgrana. Che la Lega contesta 

I più letti della settimana

  • La guerra del Big Mac: il “Davide” irlandese sconfigge McDonald's. "Grazie all'Ue"

  • "Per la Germania sono finiti i tempi migliori", l'allarme degli industriali tedeschi

  • Che cos’è il franco Cfa che i 5 Stelle attaccano. E che ha poco a che vedere con i migranti

  • Strasburgo apre al reddito di cittadinanza: "Possibile co-finanziamento Ue"

  • Colpo a Orban e Kaczynski, Strasburgo taglia i fondi Ue a chi non rispetta lo stato di diritto

  • Caos Brexit, l'allarme dell'industria farmaceutica: "Rischi per pazienti in Ue e nel Regno Unito"

Torna su
EuropaToday è in caricamento