Perché oggi è la Festa dell'Europa? E perché si festeggia anche in Russia?

Il 9 maggio è un giorno molto importante per la Storia europea: fu la prima alba di pace dopo la Seconda guerra Mmondiale. Esattamente cinque anni dopo, Robert Schuman espose quella che sarebbe stata la base della futura Unione 

Oggi si festeggia nell'Unione europea e in Russia. Ma per ragioni differenti. Il 9 maggio, infatti, è sia la Festa dell'Europa, celebrata dai 28 Stati membri, sia la Giornata della Vittoria, celebrata da Mosca e da buona parte delle ex Repubbliche sovietiche per ricordare la fine della Seconda guerra mondiale.

La Festa dell'Europa

Il 9 maggio l'Ue celebra la pace e l'unità in Europa. La data è l'anniversario della storica “Dichiarazione di Schuman”. In occasione di un discorso a Parigi, nel 1950, l'allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman espose la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l'Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee.

La sua ambizione era creare un'istituzione europea che avrebbe messo in comune e gestito la produzione del carbone e dell'acciaio. Un trattato che dava vita ad una simile istituzione è stato firmato appena un anno dopo: gli Stati fondatori (Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo) decisero mettere in comune le loro risorse di carbone e acciaio e di creare un mercato comune per queste materie prime, eliminando i dazi all’importazione e all’esportazione.

Non c'erano solo risvolti economici, ma anche politici: attraverso la fusione degli interessi di Francia e Germania, si sarebbero evitati futuri conflitti. Anche per questo, la proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita di quella che oggi è l'Unione europea e la festa è stata istituita a Milano nel 1985.

La Giornata della Vittoria

La data di  coincide anche con il giorno che segna, de facto, la fine della Seconda guerra mondiale: il 9 maggio è infatti il giorno successivo alla firma della capitolazione nazista, quando furono catturati Hermann Göring e Vidkun Quisling. 

Molti paesi, come la Francia, preferiscono festeggiare l'8. Ma la Russia e molti paesi dell'ex Unione Sovietica (ma anche Danimarca e Norvegia) hanno istituito il 9 come giornata della memoria: nella Seconda guerra mondiale, i sovietici uccisi furono 27 milioni. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • La vera Europa Unita doveva nascere dalla proposta/programma di Schuman, Russia bianca compresa. Ma la devozione, diciamo così, verso l' USA fu così grande e genuflessa che non se n'è potuto mai far nulla!

  • la UE rubba

Notizie di oggi

  • Attualità

    Accusati truccare i test d'inglese, Londra espelle centinaia di studenti stranieri

  • Attualità

    Elezioni europee, arriva il test per aiutare gli indecisi 

  • Attualità

    Boschi in fiamme, arriva la flotta europea di soccorso per aiutare gli Stati membri

  • Attualità

    "Il vero leader dell'Italia è Salvini, non Conte". E Verhofstadt lo sfida a un confronto

I più letti della settimana

  • Tensione tra Italia e Austria: "Siete come la Grecia", "Pensi prima di parlare"

  • "Il vero volto dei sovranisti Ue: al fianco delle lobby e contro famiglie e lavoratori"

  • Anche la Germania apre ai monopattini elettrici

  • Meloni: "Far votare i militari all'estero". Ma dimentica 3 milioni di italiani

  • "L'Ue impone all'Italia di dare le case popolari ai rom". Ma è una bufala

  • Sindacato blocca la distribuzione alle edicole del settimanale con Salvini in copertina

Torna su
EuropaToday è in caricamento