“Pestaggi e furti, così la polizia croata respinge i migranti diretti a Trieste”

La denuncia delle Ong e di 21 eurodeputati dopo le inchieste dei media internazionali alla frontiera tra Croazia e Bosnia. Circa 3mila richiedenti asilo, tra cui molti bambini, avrebbero subito violenze e abusi

Migranti in Bosnia

Sono almeno 3mila, molte famiglie, tanti bambini. Sono accampati in Bosnia, a Bihac e Velika Kladusa, sognando di mettere piede in Europa: prima in Croazia, poi in Italia, a Trieste, e poi ancora alla volta del Nord del Vecchio Continente. Premono per passare il confine, prima che i boschi che separano i due Stati dell'ex Jugoslavia diventino una trappola rischiosa con l'arrivo dell'autunno. Ma a fermarli c'è la polizia croata. Con metodi violenti, secondo quanto denunciano diversi media e Ong, compresi pestaggi e furti, anche nei confronti di minorenni. Senza dimenticare gli spari che pochi mesi fermarono una camionetta di migranti, ferendo due bambini.

Le testimonianze

“Ho provato a passare la frontiera con la Croazia attraverso la foresta, la polizia croata mi ha picchiato e derubato”, ha raccontato un signore afghano a Vita.it. Una testimonianza che fa il pari con quelle raccolte da media internazionali come il Guardian.

L'interrogazione parlamentare

A seguito di queste denunce, 21 eurodeputati, tra cui gli italiani Elly Schlein di Possibile, Daniele Viotti, Flavio Zanonato e Cecile Kyenge del Pd, e Eleonora Forenza e Barbara Spinelli della Gue, hanno scritto un'interrogazione alla Commissione europea: “Se questi fatti fossero confermati, configurerebbero violazioni inaccettabili – dice Schlein - Abbiamo chiesto alla Commissione se sia a conoscenza delle violenze denunciate e quali misure intenda adottare per garantire il rispetto dei diritti fondamentali, compreso quello di chiedere asilo nell’Ue. Abbiamo chiesto, poi, se sul confine siano presenti unità Frontex”.

Nell'interrogazione, gli eurodeputati si soffermano anche sulle condizioni dei centri di accoglienza bosniaci: “Migliaia di migranti – continua Schlein - sono situati nelle città di Bihac e Velika Kladusa. Secondo Medici senza frontiere e altre Ong, vivono in strutture di accoglienza inadeguate e senza una sufficiente assistenza medica di base. La Bosnia-Erzegovina riceve fondi europei sull'immigrazione, tra cui 1,5 milioni di euro stanziati a giugno e altri 6 milioni ad agosto, con cui si dovrebbe garantire un'accoglienza degna. Per questo chiediamo alla Commissione di monitorare come quei fondi vengono impiegati”.

La presidente croata difende la polizia

Tornando alla Croazia, la presidente Grabar Kitarovic ha difeso l'operato delle forze dell'ordine: “La polizia croata svolge un ottimo lavoro nella protezione dei confini. E' professionale e ben equipaggiata, grazie all'Unione europea”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • L'articolo sembra quasi far passare il messaggio dell' essere cosa normale passare i confini degli stati passando per i boschi ed eludendo i controlli. Ma si.. sbattiamocene delle regole, passaporti, documenti e dettagli vari, andiamo dove vogliamo e se poi incappiamo nella polizia che ci spara lamentiamoci perche' ci abbiamo provato con donne e bambini ed e' andata male (brava redazione pro PD)

  • Forza Matteo non mollare espelliamo tutti i criminali stranieri mandiamo i detenuti a scontare la pena nei loro paesi e riconsegnamo un Italia più pulita agli italiani

  • Diritti degli immigrati... E i diritti dei cittadini, che si vedono derubare in casa, insultare e minacciare per strada se non lasciamo la "mancia" per il parcheggio?

  • la notizia della "caccia allo straniero" in Germania era una balla pure quella, per nascondere l'uccisione di un tedesco da parte d i due profughi.

    • Infatti ......che coincidenze però.....se ripercorriamo a ritroso nel tempo ogni qual volta si sono verificati episodi clamorosi di criminalità straniera Sono venuti fuori casi clamorosi di attacchi xenofobi Ho avuto l impressione che ci fosse una regia , credevo di sbagliare ma ora ho sempre più la sensazione che il buon soros e i poteri forti mondialisti controllano la nostra società oppure stanno per farlo... Matteo Salvini ha rotto le uova nel paniere di questi radical shic mondialisti infami senza patria e lo vogliono fermare NON CI RIUSCIRANNO! SIAMO TANTI E IN CONTINUA CRESCITA. IL POPOLO È SOVRANO.

      • tra l'altro il tedesco ucciso era anche di origine cubana. Ma si vede che se due afganosiriani uccidono un cubano va bene, mentre se per caso uno tira un cazzotto a sti afganosiriani è "caccia allo straniero"

  • Siamo pieni di criminali africani Devono essere espulsi

  • ahh allora i razzisti sono tutti italiani …..loro invece sono fieri da come si legge di come si comportano con loro, W l'Italia W gli italiani forza Salvini fai pulizia in questo paese ……!

  • tanti cittadini vengono menati dagli immigrati ma a sti eurodeputati non frega na cippa

Notizie di oggi

  • Multimedia

    Tg Europa Today: i 10 successi del Parlamento europeo negli ultimi 5 anni

  • Attualità

    Lo scandalo di Ibiza che affossa i sovranisti austriaci. E preoccupa Salvini

  • Attualità

    Europee, un’Olanda balcanizzata si prepara al voto: nessun partito arriva al 20%

  • Attualità

    L'ex re del Belgio dovrà fare il test del Dna per scoprire se ha una figlia illegittima

I più letti della settimana

  • "Datori hanno l'obbligo di misurare l'orario di lavoro effettivo", storica sentenza della Corte Ue

  • Tensione tra Italia e Austria: "Siete come la Grecia", "Pensi prima di parlare"

  • L’Italia sta con Merkel e 'tradisce' i Paesi ambientalisti: “No all’azzeramento delle emissioni”

  • "Il vero volto dei sovranisti Ue: al fianco delle lobby e contro famiglie e lavoratori"

  • Meloni: "Far votare i militari all'estero". Ma dimentica 3 milioni di italiani

  • "L'Ue impone all'Italia di dare le case popolari ai rom". Ma è una bufala

Torna su
EuropaToday è in caricamento