Elezioni europee: da Tommasi a Simic, calciatori in campo contro l'astensionismo

Anche l'ex centrocampista della Nazionale sottoscrive "Stavolta voto", l'iniziativa del Parlamento Ue per portare alle urne i cittadini in vista del voto di maggio

L'incontro al Parlamento Ue tra Tommasi e Tajani

Un calcio all’astensionismo. Il Parlamento europeo ‘ingaggia’ i campioni del calcio per incitare a partecipare alle elezioni europee di maggio, attraverso uno speciale protocollo d’intesa con i sindacati di categoria. Associazione italiana calciatori (Aic), Associazione dei calciatori croati (Huns) e la divisione europea della Federazione internazionale delle associazioni dei calciatori (FifPro, il sindacato internazionale dei calciatori) hanno sottoscritto con l’istituzione comunitaria l’impegno a promuovere la campagna di sensibilizzazione per recarsi alle urne.

I presidenti delle tre sigle – Damiamo Tommasi (Aic), Dario Simic (Huns) e Jonas Baer-Hoffmann (FifPro) - hanno aderito a ‘Stavolta voto’, la campagna del Parlamento europeo a sostegno delle elezioni di primavera lanciata per accrescere la consapevolezza dell’importanza di una cittadinanza attiva.

“L’astensionismo è troppo alto, soprattutto tra i giovani”, riconosce il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, che a Strasburgo ha organizzato e ospitato la speciale cerimonia. “Rafforzare il Parlamento europeo, l’unica istituzione eletta, è rafforzare la democrazia. Vedere gli atleti che invitano a votare credo sia importante per la partecipazione”.

Tra i testimonial d’eccezione anche Damiano Tommasi, centrocampista della Roma del terzo scudetto e della Nazionale. “Non partecipare e criticare è uno sport molto praticato, ma chi non partecipa ha sempre torto”, sostiene il presidente dell’associazione italiana calciatori. “Purtroppo a volte il calcio lancia messaggi ambigui, questa volta è chiaro. Votare è un diritto e un dovere. Esercitarli è la cosa più bella per la costruzione del nostro futuro”. Per questo “è importante trasmettere il senso di partecipazione”, ed è per questo che “ci siamo, e ci fa piacere partecipare a questa campagna”.

Non ha dubbi neppure Jonas Baer-Hoffmann, capo del sindacato europeo dei calciatori. “Parlamento europeo e Unione europea sono infrastrutture importanti per i cittadini, e i calciatori sono innanzitutto cittadini”. Partecipando “speriamo di apportare un contributo positivo alle elezioni”.

Un auspicio condiviso anche da Simic (Huns), un passato con le maglie di Inter e Milan. “Penso che possiamo mandare un messaggio importante per queste elezioni”, dice il rappresentante del calcio della Croazia, a oggi ultimo Stato membro dell’Ue per adesione all’Ue (luglio 2013).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Lega e M5s: alleati in Italia, (quasi) avversari in Europa 

  • Attualità

    Moldavia, Martusciello in campo per il candidato condannato per una frode da 300 milioni

  • Attualità

    “La Germania paga le pensioni ai collaboratori nazisti”, l'imbarazzo di Berlino

  • Ambiente

    La giovane Greta striglia l'Ue: "I vostri impegni sul clima non bastano"

I più letti della settimana

  • Munizioni difettose e aerei che non volano, l’esercito tedesco dimenticato da Berlino

  • Basta eccessi di velocità, l'Ue vuole l'auto che rallenta da sola. Entro il 2022

  • Disneyland Parigi avrà il suo Gay Pride: arriva il Magical Pride

  • Altro che Francia o Germania, la Commissione Ue è soprattutto a guida italo-belga

  • La giovane Greta striglia l'Ue: "I vostri impegni sul clima non bastano"

  • Migranti irregolari arrivati nell’Ue grazie alla Coppa del mondo in Russia

Torna su
EuropaToday è in caricamento