Salvini a Bruxelles vede solo i leghisti. E il Pd si arrabbia

Il ministro degli Interni premiato come personaggio europeo dell'anno da Politico. "Ma non saro' il candidato dei sovranisti alla Commissione europea"

La rivista Politico lo ha premiato come personaggio europeo più dirompente dell'anno. Ma prima di ricevere il riconoscimento al gala di Bruxelles, il ministro dell'Interno Matteo Salvini non ha mancato di far visita alla sua vecchia casa, quel Parlamento europeo lasciato pochi mesi fa per il Viminale. Solo che invece di un incontro con l'intera delegazione di eurodeputati italiani, ha preferito sedersi con i soli colleghi della Lega. Una scelta che al Partito democratico non è andata giù.

“E’ un fatto senza precedenti che il vice premier italiano venga al Parlamento europeo e non senta il dovere di incontrare tutti i parlamentari italiani - ha attaccato l'eurodeputata dem Isabella De Monte - Questa scelta dimostra che Matteo Salvini è in piena campagna elettorale e non ha nessun interesse nella difesa degli interessi nazionali". 

Salvini "snobba" i populisti

Polemiche con il Pd a parte, nella sua breve visita al Parlamento Ue Salvini non ha mancato di incontrare la stampa. E alle domande dei giornalisti ha ripetuto i suoi mantra sull'Ue: “Bisogna cambiarla dall’interno. Ridare sangue nelle vene di un’Europa che si è sclerotizzata. È da decenni amministrata dalle stesse formazioni e dalle stesse facce e in tutta Europa, dove si vota, viene bocciata perché qualcuno ha messo al centro la finanza, le multinazionali, l’economia virtuale invece dei posti di lavoro veri, che sono saltati", ha esordito. Prima di aggiungere: "Il nostro obiettivo è entrare in queste istituzioni per ridare nuova vita a un bellissimo sogno. Il sogno europeo era un bellissimo sogno adesso chiedete ai greci piuttosto che ai francesi in questi giorni o ai disoccupati italiani o spagnoli in che cosa si è trasformato questo sogno". 

Parole che sembrano presagire a una sua candidatura alla leadership del gruppo dei sovranisti Ue. Ma su questo smentisce ogni interessamento: "Io faccio il ministro dell’Interno e ringrazio Dio e gli italiani per questa enorme opportunità e a questo mi dedico dalla mattina alla sera".

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Potrebbe interessarti

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • Caos spiagge, governo e stabilimenti contro la Bolkestein. Ma un pezzo d'Italia sta con l'Ue

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "A Matteo Salvini va dato il premio Nobel per la pace"

I più letti della settimana

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • Caos spiagge, governo e stabilimenti contro la Bolkestein. Ma un pezzo d'Italia sta con l'Ue

  • Riscaldamento globale, l’Onu avverte: “Si va verso l’apartheid climatico”

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "Scoppia bomba alla Commissione Ue": la protesta degli ambientalisti a Bruxelles

  • Standing ovation per Draghi dai leader Ue. Conte: "Orgoglioso di lui"

Torna su
EuropaToday è in caricamento