Salvini 'tenta' ancora Orban: "Lasci Angela Merkel e si unisca al nostro fronte sovranista"

Secondo il leader della Lega, il nuovo gruppo euroscettico di cui si propone come leader potrebbe essere il primo per grandezza al Parlamento Ue dopo il voto di maggio

La più grande famiglia europea di euroscettici. Non è un gioco di parole, ma il nuovo gruppo sovranista che Matteo Salvini mira a creare al Parlamento Ue dopo il voto di maggio. Una formazione che parte dall'asse "storico" con Marine Le Pen, per allargarsi ai tedeschi dell'AfD, ma anche ai pezzi forti di altri gruppi, dal leader ungherese Viktor Orban (oggi nel Ppe di Angela Merkel) fino ai polacchi di Pis (attualmente nelle file dei conservatori dell'Ecr). Una coalizione che, se realizzata secondo gli auspici delineati dal leader della Lega nel corso di un evento a Milano, potrebbe, a detta di Salvini, essere "il primo e il più numeroso" gruppo all'Eurocamera di Strasburgo.

"La nostra ambizione è di costituire il primo gruppo, il più numeroso, il più ampio, che guarda al futuro e con le idee più nuove", dice Salvini. E per farlo serve allargare le alleanze: ci sono i tedeschi dell'AfD, con i quali l'accordo sembra ormai cosa fatta. Ma anche gli spagnoli di Vox, forza di destra emergente nel Paese iberico. E poi c'è Orban, al quale Salvini invia un messaggio chiaro: o con noi, o uomo-ponte del Ppe per una futura e inedita alleanza tra popolari e sovranisti di destra.

"Orban entrerà, ce lo auguriamo. Parleremo con ungheresi, spagnoli, polacchi, con gli svedesi e con i bulgari. Oggi parte un nucleo. L'obiettivo è coinvolgere tutti o quasi tutti i Paesi europei per essere la prima famiglia politica in Europa", ha ribadito il vicepremier, che ha aggiunto: "I popolari decidano quello che vogliono fare, se vogliono continuare a inciuciare con i socialisti, lo facciano, se vogliono dare vita a un cambiamento" vengano con il nuovo gruppo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Le europee, in moto una macchina democratica che coinvolge 427 milioni di cittadini

  • Attualità

    Nuove regole europee sui droni: non servirà l'autorizzazione per i più leggeri

  • Attualità

    Portogallo e Grecia, la sinistra anti-austerity alla prova del voto

  • Attualità

    Il romanista che ha “purgato” i sovranisti in Olanda. E che propone il salario minimo Ue 

I più letti della settimana

  • Elezioni europee, arriva il test per aiutare gli indecisi 

  • Europee, un pezzo d'Italia al voto per la Romania. E Salvini corteggia i socialisti di Bucarest

  • Anche la Germania apre ai monopattini elettrici

  • Migranti, cosa dice la lettera dell'Onu che accusa l'Italia di violazione dei diritti umani

  • Affare saltato sul debito della Grecia, investitori tedeschi perdono causa con la Bce

  • Tir, approvati i nuovi standard per le cabine degli autotrasportatori

Torna su
EuropaToday è in caricamento