“Saluti e baci dalla pacchia”. Creativi mandano 10mila cartoline a Salvini per difendere Ong e migranti

Scorci del Belpaese sullo sfondo dei naufraghi che affogano nel mar Mediterraneo. Le immagini scelte col voto online saranno consegnate al Viminale il 30 settembre

"Quest’anno le Ong vedranno l’Italia solo in cartolina” aveva dichiarato il ministro dell’Interno Matteo Salvini a fine giugno. Un collettivo di creativi ha preso alla lettera le parole del leader della Lega lanciando la campagna “Solo in cartolina” per denunciare le morti di migranti nel Mediterraneo. Le immagini più significative saranno consegnate al Viminale il 30 settembre nel corso di un flash mob durante il quale verrà recapitata al ministero una maxi cassetta delle lettere con 10mila cartoline firmate dai partecipanti e “timbrate” con il salvagente, logo dell’iniziativa. 

Alla chiamata del collettivo “apartitico e indipendente” hanno risposto designer e artisti che hanno condiviso i loro lavori sul sito della campagna online mentre oltre 12mila persone sceglievano le dieci immagini che rappresentavano meglio “quello che accade davanti ai nostri occhi ogni estate, ma che scegliamo di non vedere”. 

Il collettivo spera di essere ricevuto al ministero per recapitare di persona i messaggi in difesa del lavoro delle Ong. “Soccorrere chi rischia di morire in mare è una priorità e un dovere,” scrivono gli organizzatori sul sito www.soloincartolina.it, “a prescindere dalle  diverse posizioni politiche sull’accoglienza. Ostacolare le operazioni di salvataggio è una violazione dei diritti umani che non può essere ignorata.”

L’immagine creata da Maddalena Pignatiello dal titolo “È arrivato l’uomo nero. Baci.” è arrivata prima nella votazione online con 528 voti. La cartolina ritrae una serie di volti di uomini di colore tutti uguali seguiti da una caricatura di Matteo Salvini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Svastiche? Vi abituerete”. Giapponesi dicono ‘no’ alla censura del simbolo durante Tokio 2020

  • Rissa davanti a Macron tra agenti israeliani e francesi: "Con me questo non lo fate"

  • Il mercato degli animali esotici dove è esplosa l'epidemia che spaventa il mondo

  • "I migranti vengano da noi", la Scozia sfida Londra per il dopo Brexit

  • "Stop al 5G di Huawei", l'Ue pronta a fermare le tecnologie cinesi

  • Lotta alla riforma delle pensioni, gli operai staccano la luce a Parigi

Torna su
EuropaToday è in caricamento