“Ridurre debito e deficit”, l'Ue avverte Di Maio e Salvini. E "minaccia" multe su smog e Xylella

Il vicepresidente della Commissione Dombrovskis anticipa le raccomandazioni sui conti pubblici che Bruxelles invierà a Roma la prossima settimana: “Mattarella è d'accordo con noi”. E giovedì l'Italia sarà denunciata alla Corte Ue per smog, Xylella e sperimentazione animale

Il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis

Se Matteo Salvini rilancia uno dei suoi cavalli di battaglia in campagna elettorale, la riforma dei Trattati Ue, Bruxelles replica ricordando all'Italia gli impegni presi. Che vanno rispettati. Il primo, quello del Patto di stabilità, sarà ribadito nero su bianco nelle raccomandazioni che l'esecutivo comunitario presenterà la prossima settimana: “Ridurre debito e deficit”. Il secondo, anzi i secondi, sono gli impegni presi sulla riduzione dello smog, il contrasto alla Xylella e la sperimentazione animale: tre casi che giovedì verranno spediti alla Corte di giustizia Ue. L'ultimo stadio prima delle pesanti sanzioni.

Parlare di avvertimento al possibile nuovo governo giallo-verde forse è eccessivo: tutti questi dossier hanno radici lontane e fanno parte da tempo delle trattative tra Bruxelles e i precedenti esecutivi romani. Ma di sicuro la tempistica non aiuta a distendere i toni. Che soprattutto la Lega vuole tenere alti. E la Commissione Ue non sembra essere da meno.

Questione di debito

Non è forse un caso che il vicepresidente Valdis Dombrovskis abbia voluto sottolineare, una settimana prima della loro pubblicazione, le raccomandazioni che Bruxelles invierà all'Italia (come del resto agli altri Stati membri. Stando a quanto dichiarato a Politico, l'esecutivo comunitario chiederà all'Italia di ridurre debito e deficit, un "approccio" che la Commissione mantiene "indipendentemente dal Governo che ci sarà", e che "è lo stesso di Mattarella che durante durante il processo di formazione del Governo ha enfatizzato la necessità di mantenere gli impegni europei", spiega Dombrovskis. 

“E' chiaro – ha proseguito - che l'approccio alla formazione del nuovo Governo e l'approccio rispetto alla stabilità finanziaria devono essere quelli di rimanere nel corso attuale, riducendo gradualmente il deficit e riducendo gradualmente il debito pubblico", ha concluso il vicepresidente della Commissione Ue. 

Tre deferimenti in un giorno

Ad alimentare ancora di più le tensioni, potrebbe contribuire il triplice deferimento alla Corte di giustizia Ue che Bruxelles sembra avere in programma per giovedi' prossimo. Secondo le anticipazioni, la Commissione chiederà ai giudici di Lussemburgo di valutare (ed eventualmente quantificare con sanzioni) le violazioni al diritto comunitario da parte dell'Italia sull'inquinamento atmosferico, il contrasto alla Xylella e la sperimentazione animale

Sul primo punto, l'Italia è in buona compagnia ed il governo Gentiloni era già stato avvertito a fine gennaio. Ma le rassicurazioni portate a Bruxelles dal ministro Galletti non sembrano aver sortito effetti. Sulla Xylella, viene contestato al nostro paese il mancato rispetto delle raccomandazioni approvate in sede Ue per combattere il batterio in Puglia: tra questi, i pesanti abbattimenti di ulivi contro cui si sono opposti agricoltori e cittadini. Infine, sulla sperimentazione animale, il nostro paese viene accusato di avere regole troppo restrittive rispetto a quelle del resto d'Europa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco gli aerei più pericolosi da non prendere, l'Ue pubblica la 'lista nera'

  • Finlandia, la nuova premier ha 34 anni e due mamme

  • Auto elettriche, 7 Paesi Ue finanziano l'industria delle batterie. C'è anche l'Italia

  • La Disneyland svedese? È un mega centro commerciale (con un reality show)

  • Rivolta nel partito di Farage: “Per attuare la Brexit bisogna votare Johnson”

  • Bce, la Germania torna ad attaccare Draghi: "Nuovo bazooka non era necessario"

Torna su
EuropaToday è in caricamento