Regali di Natale sbagliati, bimbo chiama la polizia

E' successo in Germania. Gli agenti sono intervenuti e hanno “risolto” il caso: Santa Claus aveva confuso le liste

Insoddisfatto dei regali di Natale, che non corrispondevano per nulla a quanto richiesto nella lettera inviata a Santa Claus, ha deciso di alzare la cornetta e “denunciare” l'evidente errore alla polizia. Che approfittando della giornata di relativa calma, è stata al gioco, recandosi presso l'abitazione del piccolo querelante per aiutarlo a risolvere il caso.

E' successo a Zetel, in Germania. Il protagonista è un bambino di nove anni, che la mattina di Natale, come milioni di altri suoi coetanei, appena sveglio è corso a scartare i doni sotto l'albero. Non trovando, pero', quanto desiderato. 

Un episodio che sarà capitato a tanti. Ma il piccolo non si è arreso. E con una certa furia, stando a quanto riporta l'Afp, ha telefonato alla polizia locale. Che ha deciso di sfruttare il giorno di calma per stare al gioco e intervenire. 

"Gli agenti si sono recati sul posto e hanno trovato un bambino molto arrabbiato”, ha detto un portavoce della polizia locale citato dal giornale Nordwest Zeitung. Hanno chiesto ai genitori di mostrare i doni e al bambino una copia della lista inviata a Babbo Natale. Fatto un (finto) confronto con il loro database, i poliziotti hanno risolto il caso: Santa Claus, evidentemente stanco, si era confuso e aveva scambiato le liste. Non si sa se la scoperta ha placato la rabbia del piccolo.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Dopo questo ennesimo esempio, attendo con ansia l'estinzione della razza umana.

    • Cominciando da Lei, dovere Nazionale.

      • Confermo, non meritemo de esister.

        • Fortunatamente molti meritano di esistere

  • Generazione di viziati abituati a essere accontentati in tutto, alla prima disillusione danno di matto. Che ribrezzo! E poi ci meravigliamo se gente che viene da altre parti del mondo, abituata a una vita ai minimi termini, ha schifo e odio verso di noi. Ma per forza, la nostra vacua opulenza darebbe la nausea a qualunque persona dotata di retto sentire.

  • ...quindi 'sti regali di chi erano? Del figlio dell'amante? Questo caso non si può chiudere così. Gentilmente Derrick, riferisca...

Notizie di oggi

  • Lavoro

    Banche e risparmiatori truffati, perché l’Italia potrebbe chiedere i danni all’Ue

  • Attualità

    Stop alle aziende cinesi nei nostri appalti pubblici: Francia e Germania sfidano Pechino

  • Attualità

    “Gli italiani con l’euro”. E Borghi chiede la testa dell'addetto stampa del Parlamento Ue

  • Lavoro

    "No all'assunzione di 10mila guardie Ue di frontiera", l'Italia contro il piano di Frontex

I più letti della settimana

  • Cina, Prodi 'apre' al governo: "Italia intercetti la nuova via della seta". E sull'Ue: "Pane mezzo cotto"

  • Musulmani sotto attacco in tutta Europa. E 2 italiani su 3 non li accetterebbero in famiglia

  • “Gli italiani con l’euro”. E Borghi chiede la testa dell'addetto stampa del Parlamento Ue

  • Test alcolico pre-guida e sistema anti-distrazione: ecco i nuovi salva-vita obbligatori per le auto

  • Pensioni "care" e scuole senza fondi: sul sociale l'Italia spende più della Germania

  • Orban chiede scusa: “Non buttatemi fuori dal Ppe”

Torna su
EuropaToday è in caricamento