Regali di Natale sbagliati, bimbo chiama la polizia

E' successo in Germania. Gli agenti sono intervenuti e hanno “risolto” il caso: Santa Claus aveva confuso le liste

Insoddisfatto dei regali di Natale, che non corrispondevano per nulla a quanto richiesto nella lettera inviata a Santa Claus, ha deciso di alzare la cornetta e “denunciare” l'evidente errore alla polizia. Che approfittando della giornata di relativa calma, è stata al gioco, recandosi presso l'abitazione del piccolo querelante per aiutarlo a risolvere il caso.

E' successo a Zetel, in Germania. Il protagonista è un bambino di nove anni, che la mattina di Natale, come milioni di altri suoi coetanei, appena sveglio è corso a scartare i doni sotto l'albero. Non trovando, pero', quanto desiderato. 

Un episodio che sarà capitato a tanti. Ma il piccolo non si è arreso. E con una certa furia, stando a quanto riporta l'Afp, ha telefonato alla polizia locale. Che ha deciso di sfruttare il giorno di calma per stare al gioco e intervenire. 

"Gli agenti si sono recati sul posto e hanno trovato un bambino molto arrabbiato”, ha detto un portavoce della polizia locale citato dal giornale Nordwest Zeitung. Hanno chiesto ai genitori di mostrare i doni e al bambino una copia della lista inviata a Babbo Natale. Fatto un (finto) confronto con il loro database, i poliziotti hanno risolto il caso: Santa Claus, evidentemente stanco, si era confuso e aveva scambiato le liste. Non si sa se la scoperta ha placato la rabbia del piccolo.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Dopo questo ennesimo esempio, attendo con ansia l'estinzione della razza umana.

    • Cominciando da Lei, dovere Nazionale.

      • Confermo, non meritemo de esister.

        • Fortunatamente molti meritano di esistere

  • Generazione di viziati abituati a essere accontentati in tutto, alla prima disillusione danno di matto. Che ribrezzo! E poi ci meravigliamo se gente che viene da altre parti del mondo, abituata a una vita ai minimi termini, ha schifo e odio verso di noi. Ma per forza, la nostra vacua opulenza darebbe la nausea a qualunque persona dotata di retto sentire.

  • ...quindi 'sti regali di chi erano? Del figlio dell'amante? Questo caso non si può chiudere così. Gentilmente Derrick, riferisca...

Notizie di oggi

  • Attualità

    Via i fondi regionali ai Paesi Ue che non rispettano le regole di bilancio

  • Attualità

    Il Labour apre (ma non troppo) a un secondo referendum sulla Brexit

  • Attualità

    Perché l'attacco di Di Battista alla Francia "piace" alla Germania

  • Attualità

    Asse Parigi-Berlino: cos'è il Trattato di Aquisgrana. Che la Lega contesta 

I più letti della settimana

  • La guerra del Big Mac: il “Davide” irlandese sconfigge McDonald's. "Grazie all'Ue"

  • "Per la Germania sono finiti i tempi migliori", l'allarme degli industriali tedeschi

  • Che cos’è il franco Cfa che i 5 Stelle attaccano. E che ha poco a che vedere con i migranti

  • Strasburgo apre al reddito di cittadinanza: "Possibile co-finanziamento Ue"

  • Colpo a Orban e Kaczynski, Strasburgo taglia i fondi Ue a chi non rispetta lo stato di diritto

  • Caos Brexit, l'allarme dell'industria farmaceutica: "Rischi per pazienti in Ue e nel Regno Unito"

Torna su
EuropaToday è in caricamento