Un omeopata francese propone una "cura" contro l'omosessualità

Il medico, che la definisce "un sintomo particolare di pazienti border-line", è finito sotto inchiesta in Svizzera dove esercita la professione

Foto Ansa - EPA/MARTIN DIVISEK

Un omeopata francese è finito nella bufera per aver proposto ad alcuni sui assistiti una “cura” contro l'omosessualità considerata come “non una patologia ma un sintomo particolare di pazienti border-line”. Sul sito del medico, che esercita in Svizzera a Ginevra e Losanna, si afferma che "tra le sostanze mediche omeopatiche ci sono rimedi che agiscono su pazienti che mostrano questo sintomo” tra “gli altri".

L'omeopata offre granuli diversi per uomini e donne. Agli uomini prescrive Argentum nitricum nei casi di "Don Giovannismo, o moltiplicazione di esperienze d'amore", e Platina contro le pratiche di "seduzione e dominio", con un "aspetto isterico" per i travestiti. Alle donne prescrive Sepia che a suo avviso aiuterebbe ad "accettare la propria femminilità", dando a quelle con una tendenza "prepotente e gelosa" granelli di Lachesis. Il ministro della Salute dl Cantone di Ginevra, Mauro Poggia, ha disposto contro di lui l'apertura di un'inchiesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macron apre ad Albania e Macedonia nell'Ue: "Se rapporto Commissione è positivo..."

  • Brexit, 95enne italiano vive a Londra da 68 anni, ma deve provare la residenza per restare

  • “La fabbrica di auto elettriche fa male all'ambiente”, giudice blocca Tesla in Germania

  • La Nato ‘ordina’ a Bruxelles di comprare più F35

  • Video hot in rete, candidato di Macron a sindaco di Parigi si ritira dalla corsa

  • Varoufakis diffonde gli audio segreti delle riunioni dell’Eurogruppo. Ue: “Siamo rammaricati”

Torna su
EuropaToday è in caricamento