Moscovici: “Basta interferenze sull’Italia”. E stavolta i 5 Stelle ringraziano la Commissione Ue

Il responsabile degli Affari economici di Bruxelles: “Il processo democratico è tuttora in corso. Pronti a lavorare con i nuovi interlocutori quando entreranno in carica”

“Il processo democratico è tuttora in corso in Italia, sarebbe inammissibile speculare e ancora di più interferire in questa fase. La Commissione europea è pronta a lavorare con i nuovi interlocutori quando entreranno in carica, così come come accade con tutti i governi dell'Unione europea". Dopo una settimana di polemiche sul filo Roma-Bruxelles, incendiate dalle parole del commissario Ue Guenther Oettinger (“I mercati insegneranno agli italiani a non votare i populisti”), arrivano le dichiarazioni del collega Pierre Moscovici a gettare acqua sul fuoco. Trovando l’apprezzamento del Movimento 5 stelle.

“Su economia italiana voci infondate”

Sull'economia italiana "ci sono voci infondate e inopportune", ha aggiunto Moscovici, "l'Italia emerge da un lungo periodo di crisi" con "miglioramenti reali", quindi "bisogna concentrarsi su questi fatti piuttosto che speculare". "Comprendo che c'è della frustrazione e rabbia, ma noi dobbiamo ascoltarle", ha aggiunto Moscovici. "Quello che succede in Italia ha un'importanza per l'Ue, per la zona euro e per il mondo intero. L'Italia è un atout maggiore per l'eurozona - ha concluso - la democrazia deve prevalere ed essere rispettata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il plauso del M5s

"Ringraziamo il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, per le sue parole in difesa della democrazia e del voto libero di tutti i cittadini. Il 4 marzo gli italiani hanno scelto il cambiamento. Tutti devono rispettare questa volontà". Così in una nota la delegazione del Movimento 5 stelle al Parlamento europeo che prosegue: "L'Europa è il Continente in cui la democrazia è più forte. Nessuno - nè qualche grigio burocrate, nè qualche avvoltoio della finanza - può pensare di spezzare il legame fra i cittadini e i suoi rappresentanti. Moscovici ammette che avevamo ragione. Constatiamo, e ce ne rallegriamo, che Oettinger è isolato", concludono i pentastellati.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ue indaghi sui Paesi che chiedono i coronabond", bufera sul ministro olandese

  • "Il Mes ve lo potete tenere", "No ai coronabond": nell'Ue niente intesa sulle misure anti-Covid

  • Migranti, Ue e Italia trovano accordo: "Se li salviamo, li portiamo in Grecia"

  • "L'Olanda ha 90 miliardi da parte per la crisi, l'Italia debiti che vuole coprire con i coronabond"

  • "Deputati a casa, ma chiedono rimborso viaggi", ma il Parlamento dice 'no'

  • "Lega blocca gli aiuti Ue all'Italia per farsi pubblicità", l'accusa di Pd e M5s

Torna su
EuropaToday è in caricamento