Molestie ad assistente, eurodeputata multata dal Parlamento

Giulia Moi, autosospesa dal M5s, non riceverà la diaria per 12 giorni. Secondo il Comitato consultivo dell'Eurocamera, avrebbe molestato psicologicamente un suo collaboratore

L'eurodeputata M5s Giulia Moi

L’europarlamentare eletta con il Movimento 5 stelle, ma autosospesa, Giulia Moi è stata sanzionata dal Parlamento europeo per molestie psicologiche nei confronti di un assistente, la cui identità non è stata rivelata. Nei confronti dell’eurodeputata sarda è stata comminata una multa pari a 12 giorni di diaria.

Ad annunciare il provvedimento è stato il presidente dell’Eurocamera, Antonio Tajani, durante la seduta plenaria a Strasburgo. “A norma dell’articolo 166 del regolamento - ha dichiarato Tajani - in base alle conclusioni del Comitato consultivo competente per le denunce di molestie riguardanti assistenti parlamentari accreditati e deputati, e avendo preso nota delle osservazioni scritte della deputata interessata ho deciso di comminare una sanzione all’onorevole Giulia Moi per la sua condotta nei confronti degli assistenti parlamentari qualificata come molestia psicologica”. 

“La sanzione - sottolinea Tajani - consiste nella perdita del diritto all’indennità di soggiorno per un periodo di 12 giorni. La decisione è stata notificata alla deputata interessata che può presentare un ricorso interno contro tale decisione dinanzi all’Ufficio di presidenza conformemente all’articolo 167 del regolamento. Tale ricorso ha carattere sospensivo della sanzione” ha concluso Tajani. La delegazione europea del Movimento 5 stelle non ha voluto commentare la sanzione.

A seguito di uno scandalo per serie di casi di maltrattamenti, il Parlamento europeo negli scorsi mesi aveva introdotto un sistema di denuncia per gli assistenti dei deputati e istituito un comitato consultivo per valutare le denunce. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • allora multiamo pure Juncker con 12 giorni si sobrietà visto che con l'alito ne molesta di gente

Notizie di oggi

  • Attualità

    Via i fondi regionali ai Paesi Ue che non rispettano le regole di bilancio

  • Attualità

    Il Labour apre (ma non troppo) a un secondo referendum sulla Brexit

  • Attualità

    Perché l'attacco di Di Battista alla Francia "piace" alla Germania

  • Attualità

    Asse Parigi-Berlino: cos'è il Trattato di Aquisgrana. Che la Lega contesta 

I più letti della settimana

  • La guerra del Big Mac: il “Davide” irlandese sconfigge McDonald's. "Grazie all'Ue"

  • "Per la Germania sono finiti i tempi migliori", l'allarme degli industriali tedeschi

  • Che cos’è il franco Cfa che i 5 Stelle attaccano. E che ha poco a che vedere con i migranti

  • Strasburgo apre al reddito di cittadinanza: "Possibile co-finanziamento Ue"

  • Colpo a Orban e Kaczynski, Strasburgo taglia i fondi Ue a chi non rispetta lo stato di diritto

  • Caos Brexit, l'allarme dell'industria farmaceutica: "Rischi per pazienti in Ue e nel Regno Unito"

Torna su
EuropaToday è in caricamento