Migranti a Ventimiglia, eurodeputato britannico denuncia Macron. Ma la Lega lo attacca

Il documentario del viaggio di Magid (Verdi) al confine franco-italiano sarà proiettato all’Eurocamera. E alla leghista Tovaglieri, che l’aveva attaccato per presunte critiche alla polizia italiana, l’ecologista replica: “Vieni al dibattito e parliamone assieme”

Bloccato al confine. La spirale di violenti respingimenti alla frontiera franco-italiana” è il breve documentario che racconta il viaggio dell’europarlamentare britannico Magid Magid da Ventimiglia ai primi comuni d'oltralpe. Il mini-film sarà trasmesso martedì prossimo all’Eurocamera di Bruxelles, dove a seguire avrà luogo un dibattito sulle esperienze dei migranti, protagonisti delle pratiche già denunciate da varie inchieste giornalistiche, come i respingimenti illegittimi dei richiedenti asilo che riescono a passare il confine. Mesi fa l’eurodeputato ecologista aveva scritto una dura lettera pubblica al presidente francese Emmanuel Macron, accusandolo di avere preso posto “dalla parte sbagliata della storia e dalla parte sbagliata dell’umanità”. 

Le parole su Macron

“Ti credi meglio del codardo Matteo Salvini - proseguiva Magid - eppure, stai rafforzando la tua famigerata immagine dell’uomo che sta di fronte al tricolore e tuttavia comanda come un banchiere incolore, senza vita, senza cuore, la cui vocazione politica si basa esclusivamente sulla protezione del ricco e che condanna tutti gli altri”.

La rabbia della Lega

Una dura critica all’inquilino dell’Eliseo, condita da un insulto al leader del carroccio. Quest’ultimo affronto non deve essere andato giù agli eurodeputati leghisti che, dopo aver ricevuto l’invito - inoltrato a tutti i parlamentari - alla proiezione del documentario, si sono duramente scagliati contro l’ecologista britannico. “Magid promuove un suo evento dedicato alla drammatica situazione di Ventimiglia e se la prende con le nostre forze dell’ordine, parlando di ‘violazioni dei diritti umani’ da parte delle autorità al confine”, scrive l’eurodeputata Isabella Tovaglieri della Lega.

L'accusa a Magid

“La città di Ventimiglia e l’Italia sono vittime delle politiche scellerate e buoniste dell’Europa e della sinistra tanto care a Magid Magid”, prosegue l’europarlamentare, che conclude in difesa delle forze dell’ordine italiane, “costrette a dover fronteggiare una situazione di continua emergenza, criticità di ordine e sicurezza eccezionali”. 

La replica e l'invito

A stretto giro è arrivata la replica dell’europarlamentare ecologista, figlio di una rifugiata somala che dovette abbandonare l’Africa per scappare dalla guerra. “Pur riconoscendo gli sforzi delle autorità italiane nel gestire un numero elevato di arrivi e domande di asilo, le ho esortate ad adottare misure immediate per migliorare le condizioni a Ventimiglia, compresa la fornitura di alloggi e l'accesso a adeguate strutture alimentari, sanitarie e igieniche”, scrive Magid, che poi precisa: “Ho fatto la stessa richiesta alle autorità francesi in relazione alle condizioni di detenzione presso la stazione di polizia di Menton, Pont-Saint-Louis”.

“Invito cordialmente la mia collega Isabella Tovaglieri a unirsi a noi martedì prossimo - conclude l’europarlamentare - per ascoltare le testimonianze di attivisti e volontari locali e per avere un dialogo aperto e obiettivo su cosa si possa fare per migliorare la situazione di migliaia di persone indifese”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Varoufakis diffonde gli audio segreti delle riunioni dell’Eurogruppo. Ue: “Siamo rammaricati”

  • La Nato ‘ordina’ a Bruxelles di comprare più F35

  • “Il Carnevale è antisemita, sia vietato”, Israele contro i carri di Aalst

  • Coronavirus una creazione americana? "Fake news partita dalla Russia"

  • Coronavirus, Ue contro Salvini: "Deplorevole uso crisi a fini politici"

  • Ok alla fabbrica di auto ecologiche Tesla, ma si disboscheranno 92 ettari di boschi

Torna su
EuropaToday è in caricamento