Attentato a Strasburgo, Costa (Pd) a Tajani: “Intitoliamo una sala ad Antonio e Bartek”

L’eurodeputata chiede un tributo ai due giornalisti uccisi e propone anche una borsa di studio per i giovani che raccontano l’Ue ai loro coetanei

Antonio Megalizzi

A un mese dall’attentato terroristico ai mercatini di Natale di Strasburgo, il Parlamento europeo si prepara a tornare nella capitale dell’Alsazia per la prima seduta plenaria del 2019. In quel tragico 11 dicembre persero la vita anche i giornalisti Antonio Megalizzi e Bartek Orent-Niedzielski, in quei giorni impegnati a raccontare i dibattiti e le decisioni votate dall’Eurocamera. In ricordo dell’impegno dei due giovani reporter, l’eurodeputata del Pd Silvia Costa chiede al presidente del Parlamento Tajani di onorarne la memoria.

La Costa propone di intitolare a Megalizzi e Orent-Niedzielski una sala del Parlamento europeo e di istituire una borsa di studio “per giovani operatori dell’informazione che parlino dell'Europa ai loro coetanei, proprio come facevano Antonio e Bartek”.  “Vorrei sapere, inoltre”, prosegue l’esponente del Partito Democratico, “se il Parlamento ha in animo altre azioni a concreto sostegno della bella attività di Europhonica, il network delle radio universitarie che vedeva impegnati Antonio e Bartek e che intende continuare la loro missione”. La lettera, indirizzata direttamente al presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, riprende le proposte espresse da più parlamentari nei giorni successivi all’attacco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Basta spagnolo, parlo italiano”: la protesta del deputato catalano a Strasburgo

  • Macron apre ad Albania e Macedonia nell'Ue: "Se rapporto Commissione è positivo..."

  • Brexit, 95enne italiano vive a Londra da 68 anni, ma deve provare la residenza per restare

  • “La fabbrica di auto elettriche fa male all'ambiente”, giudice blocca Tesla in Germania

  • Video hot in rete, candidato di Macron a sindaco di Parigi si ritira dalla corsa

  • Altra grana per Google: “Favorisce il suo servizio di vacanze”

Torna su
EuropaToday è in caricamento