Meloni a Bruxelles con i conservatori “sovranisti”, ma senza Salvini

Fratelli d’Italia aderisce all'Ecr: “Saremo ponte tra i popolari e il gruppo di Le Pen e Lega”. Festeggia Fitto: “La nostra famiglia si è arricchita”

ANSA/CLAUDIO PERI

I sovranisti italiani sono destinati a sedersi in banchi diversi nel prossimo Parlamento europeo, i cui membri verranno scelti con le elezioni di fine maggio. La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha infatti deciso di aderire al gruppo dei Conservatori e riformisti europei di cui fa già parte l'ex Forza Italia Raffaele Fitto. Quest’ultimo ha salutato con entusiasmo la visita a Bruxelles della nuova collega di partito europeo: “La famiglia dei Conservatori e riformisti europei si è arricchita di un'autorevole e significativa presenza politica con l'adesione del leader nazionale di Fratelli d’Italia” ha dichiarato il politico pugliese. 

“Siamo pronti a sfidare l'Europa di Bruxelles e a costruire un'Europa che sappia difendere l'identità, i confini, l'economia reale”, ha affermato Meloni. L’esponente di Fdi ha inoltre evidenziato che l’adesione del suo partito “è anche un passo importante verso la nascita del grande movimento dei conservatori e riformisti. Qui ci sono anche Fitto e altri parlamentari che ci stanno aiutando in questo percorso”, ha sottolineato la deputata.  “Ciò non toglie”, ha precisato la Meloni, “che si possano costruire delle alleanze”.

“Il nostro obiettivo – ha continuato - è quello di dare vita nel prossimo Parlamento europeo a un cambio di passo importante, attraverso la costruzione di un'alleanza che vada dai popolari ai sovranisti”. L’esponente della destra italiana ha espresso l’auspicio che “i popolari assumano sempre più le sembianze di Viktor Orban”, ed ha assicurato che il soggetto politico europeo di cui farà parte potrà assumere il compito di fare da “ponte fondamentale di dialogo tra i popolari e il gruppo di Marine Le Pen e Matteo Salvini”.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    "Combattiamo l'odio sui social colpo su colpo: messaggi positivi contro insulti e bufale"

  • Attualità

    Politico anti-migranti spacciava visti umanitari: bufera sulla "Lega belga"

  • Attualità

    “Basta incolpare l'Ue per provvedimenti che i governi hanno voluto e approvato”

  • Attualità

    La Germania pronta a pagare i danni alla Grecia per i crimini del nazismo

I più letti della settimana

  • La guerra del Big Mac: il “Davide” irlandese sconfigge McDonald's. "Grazie all'Ue"

  • "Per la Germania sono finiti i tempi migliori", l'allarme degli industriali tedeschi

  • Strasburgo apre al reddito di cittadinanza: "Possibile co-finanziamento Ue"

  • Colpo a Orban e Kaczynski, Strasburgo taglia i fondi Ue a chi non rispetta lo stato di diritto

  • “Ue vuole auto più ecologiche? I prezzi saliranno”, l'avvertimento di Volkswagen 

  • Caos Brexit, l'allarme dell'industria farmaceutica: "Rischi per pazienti in Ue e nel Regno Unito"

Torna su
EuropaToday è in caricamento