Da Macron a Facebook, ecco i temi al centro della prossima plenaria del Parlamento Ue

La visita del presidente francese, l'economia circolare, l'alimentazione di qualità. E poi ancora il caso Kuciak, le norme anti-dieselgate e le emissioni nel settore dei trasporti, dell'agricoltura e dell'edilizia

Partirà lunedi' 16 aprile la sessione plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo. Ecco i principali eventi in agenda.

Il presidente francese Macron

Emmanuel Macron, presidente della Repubblica francese, discuterà il futuro dell'Europa con i deputati europei e il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker martedì mattina, a partire dalle 10. Questo è il quarto di una serie di dibattiti in plenaria tra i leader dei governi dell'Ue e i deputati al Parlamento europeo sul tema del futuro dell'Ue.

Trasformare i rifiuti in valore 

Per costruire un'economia circolare in cui i rifiuti domestici finiscono per essere riciclati e riutilizzati, i deputati discuteranno e voteranno il cosiddetto "pacchetto rifiuti". Le quattro proposte legislative per ridurre il conferimento in discarica e aumentare il riciclaggio sono state formalmente approvate dagli Stati membri e dai negoziatori del Parlamento. Una tavola rotonda con esperti e relatori si terrà martedì alle 17,30 (sala conferenze Daphne Caruana Galizia Press). 

Protezione del clima 

Entro il 2030, la Co2 emessa da trasporti, agricoltura, edifici e rifiuti deve essere ridotta del 30% nell'Ue, e qualsiasi deforestazione nell'UE dovrà essere bilanciata piantando nuovi alberi, secondo una serie di progetti di regole da approvare dal Parlamento. Ciò al fine di garantire che l'Ue rispetti il ​​suo impegno collettivo globale, ai sensi dell'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. 

Cibo organico

I deputati discuteranno e voteranno nuove regole sulla produzione, i controlli e l'etichettatura degli alimenti biologici nell'Ue. Le nuove norme mirano a rendere più facile per i piccoli agricoltori la conversione a produzioni biologiche e ad aumentare la produzione complessiva nell'Ue, garantendo nel contempo che le importazioni di prodotti biologici rispettino i più elevati standard dell'Ue. 

Omologazioni auto 

A seguito dello scandalo delle emissioni truccate delle case automobilistiche, sono state concordate in via informale tra gli Stati membri nuove regole per garantire che le auto in strada siano più ecologiche e sicure e per consentire controlli più severi e sanzioni più severe. 

Discarico e nomina del Segretario generale della Commissione 

I deputati concluderanno il loro controllo sulla gestione del bilancio 2016 da parte delle istituzioni e delle agenzie Ue, coprendo in totale 53 relazioni. Lo stesso giorno si svolgerà anche una votazione separata su una risoluzione sull'integrità della nomina da parte della Commissione del suo segretario generale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue la Svizzera non è più un paradiso fiscale

  • "Gli Stati ricchi paghino di più", l'Ue presenta il conto a Germania e Olanda

  • Macron frena sull'ingresso di Albania e Macedonia nell'Ue: "No all'avvio dei negoziati"

  • Orban nega il cibo ai migranti in transito, l'Ue: "Violati i diritti fondamentali"

  • Chi sono i 20 giganti che inquinano di più al mondo

  • Cresce il numero di studenti neri a Cambridge, è lo 'Stormzy effect'

Torna su
EuropaToday è in caricamento