Lionel Messi vince il ricorso al Tribunale Ue: puo' lanciare la sua linea di articoli sportivi

L'attaccante del Barcellona aveva richiesto nel 2011 di poter registrare un marchio a suo nome e tentare la carriera imprenditoriale. Ma la “Massi”, azienda spagnola delle biciclette, aveva fatto ricorso. Dopo quasi 7 anni, la giustizia europea dà ragione al fuoriclasse argentino

Finalmente, dopo una battaglia legale durata quasi sette anni, Lionel Messi potrà registrare il marchio a suo nome e lanciare la propria linea di articoli e abbigliamento sportivi. A deciderlo è stato oggi il Tribunale dell'Unione europea, che ha annullato una decisione dell'EUIPO, l'ufficio Ue per la proprietà intellettuale, che aveva vietato la registrazione del marchio del calciatore del Barcellona dando ragione al ricorso di un'azienda di biciclette spagnola, la “Massi”.

La vicenda

Tutto comincia nel 2011, quando il fuoriclasse argentino decide di registrare in Europa il marchio “Messi” per la produzione di una linea di abbigliamento e articoli sportivi. Contro il cinque volte Pallone d'Oro, fa subito ricorso Jaime Masferrer Coma, proprietario della Massi. Che nel 2014 vince la prima battaglia: l'EUIPO gli dà ragione, ritenendo che “sussistesse un rischio di confusione tra i marchi costituiti dai termini MASSI e MESSI, quasi identici sotto il profilo visivo e fonetico”. 

La sentenza

A quel punto, Messi ricorre al Tribunale Ue. Che dopo quasi quattro anni annulla la decisione dell'EUIPO per la gioia dell'attaccante blaugrana. “Il Tribunale – si legge in una nota - sottolinea, anzitutto, che i segni che compongono i marchi confliggenti presentano un grado di somiglianza medio sul piano visivo” ma “considera che l'EUIPO sia incorso in errore nel comparare i segni sul piano concettuale” dato che “le differenze concettuali che li separano sono tali da neutralizzare le somiglianze visive e fonetiche rilevate”. Tali differenza, secondo i giudici, risiedono innanzitutto nella notorietà del calciatore che va al di là del semplice settore sportivo: pertanto, i consumatori sapranno ben distinguere un prodotto della linea Messi da quelli dell'azienda Massi. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Insomma gli hanno detto... MASSI'!

Notizie di oggi

  • Attualità

    "Regole Ue anti fake news una totale stronzata, minacciati da Google e Facebook"

  • Attualità

    Candidata denuncia molestie, il partito la mette fuori lista: il caso che scuote la Svezia

  • Attualità

    Accusati truccare i test d'inglese, Londra espelle centinaia di studenti stranieri

  • Attualità

    Elezioni europee, arriva il test per aiutare gli indecisi 

I più letti della settimana

  • Tensione tra Italia e Austria: "Siete come la Grecia", "Pensi prima di parlare"

  • "Il vero volto dei sovranisti Ue: al fianco delle lobby e contro famiglie e lavoratori"

  • Anche la Germania apre ai monopattini elettrici

  • Meloni: "Far votare i militari all'estero". Ma dimentica 3 milioni di italiani

  • "L'Ue impone all'Italia di dare le case popolari ai rom". Ma è una bufala

  • Migranti, cosa dice la lettera dell'Onu che accusa l'Italia di violazione dei diritti umani

Torna su
EuropaToday è in caricamento