Muri imbrattati e letame, blitz vandalico alla casa di Cecile Kyenge

E' successo a Modena, residenza dell'eurodeputata del Pd: “Non mi piego davanti alle intimidazioni”. Solidarietà bipartisan al Parlamento Ue

“Stamattina ho notato con sconcerto il fatto che il mio domicilio familiare è stato oggetto di atti vandalici e cospargimento di materie fecali da parte di ignoti. I muri dello stabile di proprietà della mia famiglia ed i cancelli sono stati vandalizzati, con chiara intenzione di mandarmi un messaggio di cui ignoro il contenuto. Inoltre, sacchetti di feci sono stati gettati all’interno del nostro cortile”. Con queste parole, pubblicate sul suo profilo Facebook, l'eurodeputata del Pd Cecile Kyenge ha denunciato l'atto vandalico avvenuto nella sua casa di Modena. 

“Al momento ignoro le motivazioni di un così odioso atto compiuto contro di me e contro la mia famiglia, nella più totale violazione di quelli che sono i nostri spazi privati. Ho dunque intrapreso le azioni per la denuncia presso le autorità competenti in materia di sicurezza e di protezione dei cittadini affinché siano assunti i necessari provvedimenti”, ha aggiunto l'ex ministra. “Il mio impegno politico è finalizzato alla ricerca della concordia, della pace sociale che si ottiene attraverso la convivenza pacifica”, ha concluso. 

Solidarietà di Pd e Fi al Parlamento Ue

"Vorrei esprimere la mia personale solidarietà alla collega europarlamentare Cecile Kyenge. La politica, oltre a tutto il resto, ha il fondamentale compito di combattere ogni forma d'odio, e il razzismo è una di queste”, ha detto l'europarlamentare di Forza Italia Stefano Maullu. "A nome di tutta la delegazione degli eurodeputati Pd voglio esprimere la massima solidarietà alla collega. E' l'ennesimo attacco contro di lei che si inserisce in una più ampia campagna di odio e intolleranza che non può più essere tollerata in Italia e che ora deve essere censurata e condannata senza ambiguità da tutte le forze politiche", ha dichiarato la capodelegazione Pd al Parlamento Ue, Patrizia Toia

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • politicamente scorretta la kyenge perchè sa il motivo e non lo dice...politicamente scorretto romatoday perchè pubblica solo notizie pro sinistra

  • riportate le notizie in modo corretto....è stato un vicino che, nonostante i ripetuti inviti da parte del vicinato, il marito della kyenge non raccoglieva gli escrementi del loro cane...esasperati glieli hanno gettati nel giardino e contro il muro di casa....ripristinate la verità...basta con la difesa ad oltranza della sinistra !!!!!!!!!!!!!

  • Avatar anonimo di homer il ritorno
    homer il ritorno

    Ignoro il motivo? Non ci vuole essere un genio per capire il perché...sei proprio una idiota totale

  • Mah tanti discorsi non servono a molto, ormai l'è un burdel il nostro governo, ci marciano tutti quanti da qualunque lato li trovi , se sei di colore e ti fanno qualche scherzo pesante diventa una buona scusa per fare una crociata contro il razzismo bla, bla, bla, bla, in nome della libertà di soccombere alla volonta delle sx che tutto sommato non mi sembra che si siano comportate tanto democraticamente nei loro cortei post elezioni.

  • E' una bufala della Kyenge il vicino ha già dichiarato di essere stato lui a restituire la cacca che il cane della Kyenge lascia sul marciapiede e davanti al suo portone . Si sta facendo un razzismo alla rovescia quelli di colore sono sempre vittime ed i colpevoli razzisti e fascisti sempre gl'italiani per poi scoprire quello che combinano i colorati.

  • Today, aggiornate la notizia, non è razzismo, ma maleducazione da parte del marito, che non raccoglie le deiezioni dei cani, i vicini si sono stancati e gliel'hanno lanciata in giardino! Altro che razzismo, sempre e solo per avere ragione e tappare gli occhi dei buonisti!

  • peccato che il problema sia che il marito dell'ex ministro sembra abbia il vizio di non raccogliere le deiezioni del suo cane. Qualcuno ci è finito dentro, e ha voluto restituire il favore.

  • ah, quindi se dici puttanate ti devono venire a coprire la casa di liquamai.... Io fossi in voi starei molto attento visto che tante puttanate come su queste pagine non le avevo mai lette.

  • un gesto inqualificabile ,ma quando era Ministro ha sparato tante puttanate che prima o poi , doveva sapere che qualcuno gliele avrebbe fatte pagare

  • Ha sparato troppe cazz-te inizialmente pensando di potere accedere all'immigrazione totale. Ora deve fare "Diversi" passi indietro. Gli Italiani non sono un branco di coglioni come lei crede....

  • Praticamente gli hanno ricordato da quale partito politico proviene .....

  • Chi semina vento raccoglie tempesta....

  • Ci sono persone dannose e persone inutili: poi ne arriva una che personifica entrambe. Il problema è che nemmeno se ne rende conto. Come dire: le strade che conducono all'inferno sono lastricate da (presunte e ben retribuite) buone intenzioni.

  • Vi scandalizzate? E perché, costei cosa ha sempre fatto? Non ha fatto lo stesso sul popolo italiano e sul Paese che la ospita?

  • Convivenza pacifica inesistente oforse sconosciuta dai suoi compaesani,ciò non toglie il gesto incivile subito....

  • Sono gesti incivili, che paradossalmente danneggiano anche la destra “progressista”, per usare un termine inusuale per la destra italiana.

Notizie di oggi

  • Lavoro

    Perché il reddito di cittadinanza non può andare solo agli italiani

  • Attualità

    Brexit, ultimatum Ue a May: soluzione sul confine irlandese entro ottobre

  • Attualità

    Tagli a stipendi e fondi per partiti, il M5s chiede all'Ue una spending review da 900milioni

  • Ambiente

    Tav, la commissaria Ue: "Il governo mi ha assicurato che andrà avanti"

I più letti della settimana

  • "McDonald's non ha pagato le tasse". Ma è tutto in regola

  • Auto, nuovo scandalo: i big tedeschi avrebbero bloccato la diffusione di veicoli "puliti"

  • Il populismo di sinistra e anti-migranti che soffia in Europa

  • "L'aborto non è un omicidio, corretto censurare chi lo dice"

  • Pugliesi e calabresi tra i meno "social" d’Europa

  • “Sei in macchina? Qui non entri”. Il caso della città 'senza auto' tornata a crescere 

Torna su
EuropaToday è in caricamento