L'Ue “inorridita” per l'uccisione della giornalista maltese che indagava sull'evasione fiscale

La Commissione: “Confidiamo che sia fatta giustizia”. Il capogruppo dei socialisti al parlamento Ue Pittella: “Fare tutto il possibile per trovare i responsabili di questo crimine odioso”

Un momento della fiaccolata a Spinola-Bay in ricordo della giornalista Daphne Caruana Galizia, rimasta uccisa dall'esplosione di un'autobomba piazzata a bordo dell'auto su cui si trovava, St.Julian (Malta), 16 Ottobre 2017. Galizia, era diventata celebre a seguito dello scandalo dei "Maltafiles", inchiesta internazionale indipendente secondo la quale "lo Stato nel Mediterraneo fa da base pirata per l'evasione fiscale in Ue". ANSA/ ANNAPAOLA TARANTINO

La Commissione europea è “inorridita” dalla notizia che “la nota e rispettata giornalista maltese Daphne Caruana Galizia abbia perso la vita in un attentato”. Il portavoce capo della Commissione Europea, Margaritis Schinas, ha affermato che la giornalista è stata “una pioniera del giornalismo investigativo a Malta", aggiungendo che “il presidente Jean-Claude Juncker e la Commissione europea condannano questo attentato nei termini più forti possibili”, in quanto “il diritto di un giornalista a indagare, a porre domande scomode e a riportare quanto scoperto è al centro dei nostri valori”. Per questo, ha continuato il portavoce “confidiamo ora che sia fatta giustizia, anche se non basterà a riparare a quanto è avvenuto”.

DaphneCaruana Galizia, famosa per la sua inchiesta sui Malta Files e l’evasione fiscale, che ha toccato anche la famiglia del premier del Paese, Joseph Muscat, è stata uccisa da un’autobomba non lontano dalla sua abitazione. “L’uccisione brutale di Daphne Caruana Galizia è un tragico esempio di una giornalista che ha sacrificato la sua vita per cercare la verità. Non sarà dimenticata”, ha promesso il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani. “Bisogna fare tutto il possibile per trovare i responsabili di questo odioso crimine”, ha chiesto il capogruppo dei socialisti, Gianni Pittella, ricordando che “molti membri del nostro gruppo che lavoravano alla commissione d'inchiesta sui Panama Papers hanno avuto l'opportunità di incontrarla e discutere con lei”, constatando che “il suo lavoro come blogger e un giornalista indipendente per fare luce sulla corruzione è stato lodato da tutti”.

“C'è urgente bisogno di un'inchiesta completa e approfondita sulle circostanze che circondano la sua morte in modo che le forze che ci sono dietro vengano scoperte e portate alla giustizia ", ha chiesto la capogruppo della Sinistra Unita Gabi Zimmer.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telecamere sul lavoro? "Non violano privacy, giusti licenziamenti"

  • Macron frena sull'ingresso di Albania e Macedonia nell'Ue: "No all'avvio dei negoziati"

  • Macron contro tutti, Francia unica contraria a Albania e Macedonia del Nord nell’Ue

  • Il crimine non ha genere: ecco le 21 donne più ricercate d'Europa

  • I bunker per le scorie nucleari sono pieni, proteste in Belgio

  • Il deficit del duo Di Maio-Salvini? Più basso di quello del governo Gentiloni

Torna su
EuropaToday è in caricamento