Cecile Kyenge lancia la "lobby" degli afro-italiani: "Affermiamo la nostra cittadinanza"

L'eurodeputata del Pd presenta a Modena Afroitalian Power Initiative per un nuovo approccio alla partecipazione politica, sociale ed economica degli africani d'Italia

"In un momento in cui assistiamo alla crescita dell’afrofobia e alla marginalizzazione dei migranti in Italia, vogliamo riscattare e rianimare gli attori sociali afro-italiani per il bene di tutto il Paese". È con queste parole che l’eurodeputata del Pd Cécile Kyenge presenta la sua nuova avventura politica, la API - Afroitalian Power Initiative, battezzata in questi giorni a Modena. 

"Europa e Africa - dice Kyenge - non sono mai stati così vicine. E lo stesso vale per l'Italia". Ecco perché API mira a coinvolgere in maniera capillare il territorio, rivolgendosi a tutti i protagonisti afro-italiani del tessuto sociale, politico, ed economico del Belpaese: l’obiettivo fondamentale dell’iniziativa è infatti il rafforzamento del ruolo attivo della diaspora africana in Italia.

Per questo motivo, API ospiterà al suo interno tre macro-aree tematiche: da una parte, si colloca a conclusione del progetto EuropAfrica, ideato per promuovere il protagonismo delle realtà economiche italiane attraverso i finanziamenti europei destinanti alla cooperazione allo sviluppo con l’Africa; dall’altra, con ImpresAfrica si pone il doppio obiettivo di rafforzare la partecipazione della diaspora alla cooperazione, e di costruire un quadro partecipativo che consenta alla stessa diaspora di affermare la propria cittadinanza in Italia e in Europa. In questo senso, la volontà è quella di passare dall’assistenzialismo al protagonismo che si concretizza nelle iniziative economiche e politiche degli afro-italiani. E infine, con “Afro-italiani in Movimento”, si lavorerà sulle politiche di autoaffermazione civica e politica.

Per chi vuole saperne di più: www.cecilekyenge.it/api.

Potrebbe interessarti

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • Caos spiagge, governo e stabilimenti contro la Bolkestein. Ma un pezzo d'Italia sta con l'Ue

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "A Matteo Salvini va dato il premio Nobel per la pace"

I più letti della settimana

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • Caos spiagge, governo e stabilimenti contro la Bolkestein. Ma un pezzo d'Italia sta con l'Ue

  • Riscaldamento globale, l’Onu avverte: “Si va verso l’apartheid climatico”

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "Scoppia bomba alla Commissione Ue": la protesta degli ambientalisti a Bruxelles

  • Standing ovation per Draghi dai leader Ue. Conte: "Orgoglioso di lui"

Torna su
EuropaToday è in caricamento