Esponente della destra anti-Islam si converte: adesso è musulmano

Si tratta dell'olandese Joram Van Klaveren, per quattro anni deputato del Pvv di Geert Wilders, alleato della Lega al Parlamento Ue. La scintilla scoccata mentre scriveva un libro sul Corano

Da strenuo oppositore dell’Islam a sostenitore della fede. Per questo si tratta di una conversione ancora più forte quella di Joram Van Klaveren, olandese ex esponente del partito di estrema destra PVV, la formazione guidata da Geert Wilders.

Il Partito della libertà (Pvv), attualmente alleato della Lega di Matteo Salvini in Parlamento europeo, si è sempre contraddistinto per le forti connotazioni anti-immigrazione e per le posizione anti-Islam. Ma adesso l’ex deputato olandese Van Klaveren ha rinnegato il suo passato fatto di militanza tra le fila del partito dell’ultra-destra d’Olanda.

In Parlamento dal 2010 al 2014, Van Klaveren ha in quello stesso anno lasciato il Pvv per creare il suo proprio partito, Per l’Olanda, senza però essere eletto nel 2017. Fuori dalla politica da quel momento, Van Klaveren ha maturato la fede islamica. La scintilla che ha innescato il cambio di vedute la scrittura di un libro proprio sulla materia.

“Durante la realizzazione mi sono imbattuto in sempre più cose che hanno fatto vacillare il mio punto di vista sull'Islam”, racconta ai media nazionali, attraverso i quali chiede anche scusa riconoscendo di aver “sbagliato” quando criticava così duramente i musulmani e la loro cultura. Ma era il gioco delle parti, spiega. Da un punto di vista del Pvv “tutto ciò che era sbagliato doveva essere collegato all'Islam in un modo o nell'altro”.

Potrebbe interessarti

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • "Il bollo auto è discriminatorio e illegale", la Corte Ue condanna la Germania

  • "Quote annuali di migranti", il ministro di Macron rilancia la proposta. Ma la destra dice no

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

I più letti della settimana

  • L'Adidas perde la 'guerra delle tre strisce'. Tribunale Ue: "Potranno essere usate da altri"

  • Energia, per colpa del gas l'Italia rischia di pagare caro

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • "Il bollo auto è discriminatorio e illegale", la Corte Ue condanna la Germania

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "Scoppia bomba alla Commissione Ue": la protesta degli ambientalisti a Bruxelles

Torna su
EuropaToday è in caricamento