Musulmani sotto attacco in tutta Europa. E 2 italiani su 3 non li accetterebbero in famiglia

Aumentano i casi di odio contro le comunità di religione islamica. Nel 2017, solo in Germania si sono registrati 71 assalti a moschee

Una moschea vandalizzata in Germania

La tragedia che ha colpito due moschee in Nuova Zelanda ha riacceso i riflettori sull’odio che circonda le comunità dei migranti di religione musulmana.  Un odio che in Europa è esploso soprattutto con la crisi migratoria e gli attacchi terroristici. E che purtroppo continua a crescere. Secondo i dati più recenti raccolti dall’Osce, in tutta l’Ue si sono registrati oltre 30mila attacchi contro musulmani, sia sotto forma di insulti e molestie psicologiche, sia sotto forma di violenze fisiche.

I Paesi più colpiti, almeno per ampiezza del fenomeno, sono la Germania e il Regno Unito. Nel primo, la polizia ha denunciato 71 attacchi contro moschee e ben 908 atti criminali contro musulmani. Nel Regno Unito, le autorità hanno registrato nel 2017 poco più di 1.200 “incidenti”, con un aumento del 26% rispetto all’anno precedente. In Italia, i dati ufficiali parlano in generale di reati d’odio: 1048 in tutto il 2017, quelli comunicati dalle forze dell’ordine e riportati dall’Ocse. Il network Islamophobia Europe, ha raccolto 17 episodi specifici contro musulmani, come il pestaggio di due uomini da parte di giovani estremisti di destra a Roma. 

Ma questi dati, dicono sempre dal network Islamophobia Europe, rischiano di rilevare solo la punta dell’iceberg. Il fenomeno, secondo quanto emerge dal loro ultimo report, è ben più vasto. Secondo un’indagine dell’Unione europea (EU-Midis), ben il 39% dei musulmani intervistati ha dichiarato di aver subito discriminazioni, mentre il 27% dichiara di aver subito molestie o violenze. Pochissimi di loro, pero’, lo hanno denunciato. E questo anche perché, in non pochi casi, le aggressioni sono avvenute proprio per mano di chi dovrebbe difenderli, ossia la polizia.

Tra le indagini che sottolineano il clima che si respira in Europa intorno alle comunità musulmane, c’è anche quella del Pew Research Center, che ha chiesto a 56mila europei se accetterebbero o meno un musulmano come membro della propria famiglia. In Italia, hanno risposto positivamente solo il 43% degli intervistati, contro il 55% dei tedeschi, il 66% dei francesi e addirittura il 74% degli spagnoli. 

Potrebbe interessarti

  • Crociere da record, 7 milioni passeggeri nell'Ue: Italia prima destinazione

  • 507 migranti fermi in mare. E il centrosinistra spagnolo fa come Salvini

  • Il Lussemburgo sarà il primo Paese Ue a legalizzare (davvero) la cannabis

  • Migranti, tutte le leggi che viola Salvini

I più letti della settimana

  • Crociere da record, 7 milioni passeggeri nell'Ue: Italia prima destinazione

  • 507 migranti fermi in mare. E il centrosinistra spagnolo fa come Salvini

  • Migranti, tutte le leggi che viola Salvini

  • "Portate la Tav anche al Sud", l'appello di Al Bano a Bruxelles

  • “Alcoltest nei porti per bloccare camionisti e conducenti in stato d’ebbrezza”

  • Altro che taglio delle accise: il diesel più caro d'Europa è in Italia

Torna su
EuropaToday è in caricamento