“Germania fuori dall'Ue e dall'euro”, il manifesto della destra tedesca per le Europee

L'AfD, che mira a diventare la seconda forza politica nel Paese, propone anche uno stop alle misure comunitarie contro il cambiamento climatico. E di abolire il Parlamento di Strasburgo

Una manifestazione dell'AfD

La Germania fuori dall'Unione europea e dall'euro. E fuori anche dagli accordi di Parigi sul cambiamento climatico. Sono questi alcuni dei punti chiave del manifesto che l'AfD, Alternative fuer Deutschland, ha messo nero su bianco nel manifesto che dovrebbe venire presentato a breve in vista dell'apertura della campagna elettorale per le Europee di maggio. 

Il partito tedesco di estrema destra, oggi alleato del Movimento 5 stelle a Strasburgo, ma che dopo il voto di maggio potrebbe aderire all'area euroscettica della Lega, continua a crescere nei sondaggi in patria, attestandosi intorno al 15% dei voti. Ma da qui alle elezioni, il suo consenso potrebbe allargarsi ancora e diventare una delle principali forze di destra del prossimo Parlamento europeo. 

Il caso: attacco hacker ai politici tedesci, si "salva" solo l'AfD

Proprio quel Parlamento che, stando a quanto sarebbe scritto nel manifesto, i cui primi stralci sono stati pubblicati da diversi media tedeschi, l'AfD intende demolire: per il partito guidato da Alice Weidel, l'Ue non ha bisogno di un'assemblea di 705 deputati eletti. La proposta è di creare un Parlamento composto da 100 delegati scelti dai singoli Paesi membri senza passare dalle urne. In questo modo, sostiene l'AfD, si ridurrebbero i costi della macchina pubblica europea che gravano sui contribuenti tedeschi. 

Quella del Parlamento europeo è solo una delle riforme dell'Ue che l'AfD chiede nel suo manifesto. Se queste riforme non saranno attuate tre il 2019 e il 2024, ossia durante la prossima legislatura, il partito si impegnerà a fare in Germania quanto fatto dall'Ukip, loro attuale alleato a Strasburgo, nel Regno Unito: portare il Paese fuori dall'Ue. E anche dall'Eurozona: senza una riforma dell'Unione, “riteniamo necessario considerare un ritiro della Germania (dall'Ue, ndr) o una dissoluzione ordinata dell'Unione europea e l'istituzione di una nuova comunità economica e di interessi europea", si legge nel manifesto.

Manifesto in cui si propone anche di bloccare le misure varate di recente dall'Ue per arrestare i cambiamenti climatici e che sono state contestate dai produttori di auto. Guarda caso, uno dei settori chiave dell'economia tedesca. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • E produrre auto ecologiche?

Notizie di oggi

  • Attualità

    Via i fondi regionali ai Paesi Ue che non rispettano le regole di bilancio

  • Attualità

    Il Labour apre (ma non troppo) a un secondo referendum sulla Brexit

  • Attualità

    Perché l'attacco di Di Battista alla Francia "piace" alla Germania

  • Attualità

    Asse Parigi-Berlino: cos'è il Trattato di Aquisgrana. Che la Lega contesta 

I più letti della settimana

  • La guerra del Big Mac: il “Davide” irlandese sconfigge McDonald's. "Grazie all'Ue"

  • "Per la Germania sono finiti i tempi migliori", l'allarme degli industriali tedeschi

  • Che cos’è il franco Cfa che i 5 Stelle attaccano. E che ha poco a che vedere con i migranti

  • Strasburgo apre al reddito di cittadinanza: "Possibile co-finanziamento Ue"

  • Colpo a Orban e Kaczynski, Strasburgo taglia i fondi Ue a chi non rispetta lo stato di diritto

  • Caos Brexit, l'allarme dell'industria farmaceutica: "Rischi per pazienti in Ue e nel Regno Unito"

Torna su
EuropaToday è in caricamento