La roccaforte rossa della Germania dove avanza l'ultradestra

Il land della Turingia si appresta a tornare alle urne. Se la sinistra della Die Linke è data in testa i sondaggi parlano di una forte avanzata dell'Afd, che potrebbe complicare la formazione di un governo

La Turingia si appresta a tornare alle urne per rinnovare il governo locale. Si tratta di uno dei Land dell'ex Germania dell'Est che ha avuto una storia politica a sé rispetto al resto del Paese, rimanendo sempre una roccaforte della sinistra.

Destra in crescita

Con la crisi dei migranti e il vento dell'anti politica che soffia un po' in tutta Europa le cose però potrebbero cambiare nelle elezioni di domani. La sinistra radicale della Linke resta in testa ma a preoccupare è l'avanzata dell'ultradestra dell'AfD, Alternativa per la Germania, che sembra potrebbe affiancare e forse superare la Cdu della cancelliera Angela Merkel. Secondo un sondaggio condotto dalla tv "Zdf", Die Linke, che ha governato con Verdi e socialdemocratici della Spd, ha il 28% delle preferenze (e per altre indagini potrebbe raggiungere anche il 30%). L'Unione cristiano-democratica (Cdu) tallona con il 26% (ma secondo un altro sondaggio si ferma al 22%) e subito dopo con il 21% (ma secondo alcuni opinionisti arriverebbe al 25%) l'AfD. Secondo i principali istituti di sondaggi questi ultimi otterranno un risultato forte a questa tornata elettorale, prova della forza del partito che sta rubando consensi alla sinistra anche in Turingia.

Leader estremista

Dopo le conquiste in Sassonia e Brandeburgo il mese scorso, l'AfD si presenta con uno dei suoi leader più estremisti, Bjorn Hoecke, puntando sulla retorica anti-migranti e anti-establishment. Il leader della Linke, Bodo Ramelow, otterrà la percentuale più alta dei voti secondo tutti i sondaggi, ma non avrà la maggioranza e, con l'Spd in piena crisi e i Verdi al 5%, dovrà trovare altri alleati per formare un governo, probabilmente di minoranza. Per questo sarà importante capire chi raggiungerà il secondo gradino del podio. Se sarà l'AfD il Land orientale della Turingia resterà spaccato tra l'estrema destra e l'estrema sinistra ed è difficile prevedere quale potrà essere l'esito di eventuali trattative per formare un governo. Trattative che potrebbero avere un riverbero anche a livello nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lega fuori dai giochi in Europa, Salvini: “Cordone sanitario sovietico contro di noi”

  • In Germania Afd come la Lega contro il Mes: non vogliamo pagare per gli italiani

  • Bce, la Germania torna ad attaccare Draghi: "Nuovo bazooka non era necessario"

  • Gentiloni: “Cantare Bella Ciao per me è un onore”, Corrao (M5s): “Sei tu l’invasore”

  • Eurogruppo: "Mes? Non serve riaprire riforma". Salvini: "Da Conte ennesima bugia"

  • Rivolta nel partito di Farage: “Per attuare la Brexit bisogna votare Johnson”

Torna su
EuropaToday è in caricamento