La Germania pensa di aprire il suo esercito agli europei

A causa di mancanza di candidature per posti specifici Berlino considera l'opzione del reclutamento all'estero

Il ministro della Difesa Ursula von der Leyen visita l'esercito - Ansa EPA/KAY NIETFELD / POOL

Cittadini stranieri che però lavorano nel proprio esercito. È l'idea a cui sta pensando la Germania per sopperire alla mancanza di candidature in alcuni settori specifici delle sue forze armate. Ocme racconta Politico l'ispettore generale dell'esercito, Eberhard Zorn, ha dichiarato che, a causa della mancanza di manodopera, l'impiego di cittadini europei nell'esercito tedesco è "un'opzione" da esaminare, ma solo in settori specialistici. "Stiamo parlando ad esempio di medici o specialisti IT", ha affermato. In Germania al momento non è consentito ai cittadini stranieri di vestire l'uniforme. I tedeschi che hanno una seconda cittadinanza, tuttavia, sono autorizzati a prestare servizio nelle forze armate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I lavoratori stranieri bocciano l'Italia: “Economia senza prospettive”. Meglio il Vietnam

  • Migranti, M5s: "Porti chiusi senza intesa Ue". Ma la Francia: "Prima sbarchi, poi solidarietà"

  • Il Regno Unito vuole sviluppare il primo esercito con carri armati ecologici

  • Brexit, la profezia di Farage: Johnson fallirà e ci sarà un nuovo rinvio

  • E-cigarette nella bufera negli Usa. E in Europa?

  • “Quella giornata con Carola passata a raccattare cadaveri in mare”

Torna su
EuropaToday è in caricamento