Prodi lancia Cecile Kyenge: "Bene un'afro-italiana al Parlamento Ue"

L'endorsement dell'ex premier e presidente della Commissione: "Ha fatto un lavoro utile all’Italia e all’Africa"

Cecile Kyenge, "traccia una strada importante. Secondo me ha fatto un lavoro utile all’Italia e utile all’Africa. Ha tenuto le relazioni con molti paesi africani". Il suo impegno al Parlamento europeo "è stato un bell’esempio. E penso debba proseguire". Parola di uno che l'Europa la conosce bene come Romano Prodi, ex presidente del Consiglio italiano ed ex presidente della Commissione europea a Bruxelles, in un'intervista con Eritrealive commentando il lavoro dell'europarlamentare italiana di origine congolese Cecile Kyenge, candidata alle europee del 26 maggio nella circoscrizione Nord-Est (Emilia-Romagna, Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia Giulia).

"L’idea che un africano, nel suo caso anche donna, sia democraticamente e tranquillamente eletta come nostra rappresentante a Strasburgo, a me fa molto piacere", ha aggiunto Prodi. Kyenge, tra le vittime preferite degli attacchi della destra, in particolare dagli esponenti della Lega, sta conducendo una campagna elettorale all'insegna di temi prettamente di sinistra. Nel suo programma per una "Nuova Italia" e per una "Nuova Europa", si parla di un'Europa sociale, a misura dei cittadini, unita sulle migrazioni, accogliente, unita sulla cooperazione e che valorizzi il made in Italy. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I lavoratori stranieri bocciano l'Italia: “Economia senza prospettive”. Meglio il Vietnam

  • Meloni contro l'Ue: “Blocca seggiolini auto anti-abbandono”. Ma è davvero così?

  • Cinque posti dove sei pagato solo per viverci. E c'è anche l'Italia

  • Migranti, il governo tedesco si spacca sulla 'solidarietà' all'Italia

  • Regno Unito nuova Singapore, paura Ue: con la Brexit Londra mega paradiso fiscale

  • Dalle meduse la soluzione per pulire il mare dalla plastica

Torna su
EuropaToday è in caricamento