Offerte per escort nella posta dei deputati: polemica a Bruxelles

A denunciarlo due europarlamentari, che hanno scritto al presidente Tajani chiedendo che siano prese delle misure per evitare la diffusione di “messaggi sessisti” al Parlamento 

Il sito di Oohlala.be che ha inviato l'opuscolo ai deputati del Parlamento Ue

Un opuscolo su come godersi al meglio la vita notturna di Bruxelles dopo le fatiche “parlamentari”. Scegliendo tra una serie di servizi tra cui escort e massaggi. E' la pubblicità che la società Oohlala.be ha inviato ai deputati del Parlamento europeo. Scatenando polemiche interne.

A denunciarlo è stato l'eurodeputato verde Pascal Durand: “Ho scoperto con stupore nella mia cassetta delle lettere professionale” un opuscolo, in cui si consiglia come godersi al meglio la vita notturna di Bruxelles. “In questo opuscolo, Brussels Midnight, possiamo vedere, in quarta di copertina, un'offerta per donne escort e massaggi”, aggiunge.  

"Tale proposta è indegna della nostra funzione di deputati al Parlamento europeo, dell'immagine del Parlamento europeo e più in generale del lavoro che stiamo cercando di fare per difendere e preservare i diritti e la dignità delle donne", ha scritto Durand rivolgendosi ai colleghi e sottolineando che questo tipo di comunicazioni possono essere distribuite “solo con l'accordo o la negligenza dei servizi del Parlamento". Per questo, insieme a una collega, ha inviato una lettera al presidente del Parlamento Ue, Antonio Tajani, per chiedere di prendere tutte le contromisure per evitare che “materiale estremamente sessisti” come questo, dove si “pubblicizza la prostituzione”, vengano fatti circolare nell'Eurocamera. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Fake & Fact

    Così i gruppi di Facebook vengono usati per diffondere fake news sui vaccini

  • Attualità

    Disneyland Parigi avrà il suo Gay Pride: arriva il Magical Pride

  • Attualità

    Di Maio lancia la corsa 5 Stelle per l'Europa. E scarica un pezzo dei gilet gialli

  • Lavoro

    "Prima i cinesi", Lega e M5s contrari allo scudo Ue anti-Pechino sugli investimenti

I più letti della settimana

  • Ikea apre ai mobili di seconda mano. Per promuovere l'economia circolare

  • Aula quasi vuota per Conte a Strasburgo, Verhofstadt: "Burattino di Salvini e Di Maio"

  • Berlino teme di perdere 100 mila posti di lavoro. “Colpa della hard Brexit”

  • Adesso Francia e Germania vogliono togliere poteri all'Ue

  • Calenda difende Conte: "Non accetto attacchi alla dignità del mio Paese"

  • "Prima i cinesi", Lega e M5s contrari allo scudo Ue anti-Pechino sugli investimenti

Torna su
EuropaToday è in caricamento