Ema, vince Amsterdam. Il governo: "Amaro in bocca, sconfitti per un sorteggio"

Si è conclusa con una estrazione, fatale per Milano, la votazione al Consiglio di Bruxelles per scegliere la nuova sede dell'Ema. Ad appoggiare il capoluogo lombardo, tra gli altri, Grecia, Romania, Malta e Cipro

Una immagine di Amsterdam EPA/OLAF KRAAK

Il sorteggio ha condannato Milano. Dopo aver raggiunto la finale con Amsterdam e aver ottenuto gli stessi voti della capitale olandese, l'Italia è stata sconfitta dalla sorte: l'estrazione conclusiva, prevista dalle regole, ha portato la nuova sede dell'Ema, l'Agenzia Ue del farmaco, nei Paesi Bassi. "C'è l'amaro in bocca, ma resto l'orgoglio di aver portato avanti una candidatura forte. Milano è sempre stata in testa in tutte le votazioni", ha detto a caldo il sottosegretario Sandro Gozi, che ha seguito a Bruxelles la riunione del Consiglio che ha deciso per l'assegnazione dell'agenzia. 

Dopo aver raggiunto la finale, il sogno del capoluogo lombardo si è infranto all'ultimo turno, dove ha ottenuto gli stessi voti della città olandese. Le regole europee prevedono che a questo punto si proceda con un sorteggio. Ma la pallina estratta portava il nome di Amsterdam: "Sul sorteggio non c'è influenza politica che regge", ha scherzato Gozi.

Chi ha sostenuto l'Italia?

Hanno votato in 27. A Milano sono andati 13 voti, frutto del voto di altrettanti paesi, gli stessi di Amsterdam (la Slovacchia si è astenuta dopo la delusione per l'eliminazione al primo turno di Bratislava). "Grecia, Malta, Romania e Cipro hanno dato un grande sostegno - ha svelato Gozi - Sugli altri non posso dire nulla. Posso solo dire che abbiamo lavorato a Nord, a Sud, al Centro e Ovest. E ovunque abbiamo ottenuto voti. Abbiamo sempre rifiutato la logica dei blocchi che fa male all'Europa e non faceva bene a una canditatura tecnicamente valida come quella di Milano".

Su Amsterdam, Gozi ammette che si è trattato di euna candidatura competitiva e penso che su basi oggettive sia comunque positivo per l'Europa che abbia vinto una città che garantisce il buon funzionamento del mercato unico e la protezione dei cittadini". 

Dopo la sconfitta dell'Ema, l'Italia potrebbe consolarsi con la presidenza dell'Eurogruppo, detenuta al momento proprio da un olandese, Jeroen Dijsselbloem. Ma Gozi smentisce connessioni tra il voto sull'agenzia e la prossima scelta del presidente della zona Euro: "Mai creato alcun legame di questo tipo. E lo stesso vale per la questione migranti". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Merkel sfida i populisti: "L'Ue ha bisogno di migranti". E firma il Global compact

  • Attualità

    L’antisemitismo cresce in mezza Europa, Italia compresa

  • Attualità

    Brexit, Corte Ue conferma: "Il Regno Unito può revocarla e restare nell'Unione"

  • Lavoro

    Intelligenza artificiale, Ue lancia piano da 20 miliardi. Ed elogia l'Italia

I più letti della settimana

  • Huawei, l'Ue avverte: "Rischi per la sicurezza, Stati membri dovrebbero preoccuparsi"

  • Cosa è il Global migration compact che Salvini non vuole firmare

  • Bruxelles lancia la guerra al dollaro (e a Trump): "Rafforzare l'uso dell'euro sui mercati internazionali"

  • Ema, dipendenti scontenti del trasferimento. E l'Agenzia gli offre un viaggio ad Amsterdam

  • L'Ue vuole la carta d'identità unica con la bandiera comunitaria

  • “Italia riconosca la doppia laurea in Austria”, dentista vince ricorso Ue e potrà fare il chirurgo

Torna su
EuropaToday è in caricamento