L'Ue annuncia la multa a Hello Kitty e i giornalisti scoppiano a ridere

Portavoce di palazzo Berlaymont interviene in sala stampa per spiegare le ragioni dell’ammenda. Ma il video del briefing diventa uno sketch comico

Cravatta rosa, nomi di cartoni animati e risate in sala stampa. Un siparietto divertente, in netto contrasto con lo stereotipo della fredda e grigia burocrazia europea, spesso accusata di prendere tutto troppo sul serio. Ricardo Cardoso, portavoce della Commissione europea in materia di concorrenza, questa mattina ha dimostrato una buona dose di coraggio e ironia. Chiamato in causa sulla multa inflitta all’impresa giapponese proprietaria del brand Hello Kitty, il funzionario di Bruxelles è salito sul palco della sala stampa e ha spiegato, tra le risate dei giornalisti, le ragioni della decisione e i marchi soggetti ad ammenda. 

Il video è stato subito ripreso Pablo Perez, responsabile della comunicazione social della Commissione europea, che ha definito quella del collega “una performance degna della top 3” tra gli episodi divertenti della sala stampa. 

Potrebbe interessarti

  • La futura leader Ue avverte Salvini: “No al muro anti-migranti con la Slovenia”

  • Bruxelles boccia 'quota 100' e promuove la Fornero: "Attuare le riforme precedenti"

  • Migranti, Germania e Austria bocciano il piano italiano: "Vecchio di 3 anni"

  • Negata casa a Bruxelles ad assistente della Lega in quanto italiano. Lui: “Razzisti”

I più letti della settimana

  • La futura leader Ue avverte Salvini: “No al muro anti-migranti con la Slovenia”

  • L’Ue promuove il reddito di cittadinanza: “Contribuisce alla crescita del Pil”

  • Migranti, Germania e Austria bocciano il piano italiano: "Vecchio di 3 anni"

  • Negata casa a Bruxelles ad assistente della Lega in quanto italiano. Lui: “Razzisti”

  • Difesa europea, Macron convoca vertice con 11 Paesi Ue. Ma l'Italia non c'è

  • Carola Rackete al Parlamento Ue? Lega e Forza Italia attaccano: "Una vergogna"

Torna su
EuropaToday è in caricamento