L'Ue annuncia la multa a Hello Kitty e i giornalisti scoppiano a ridere

Portavoce di palazzo Berlaymont interviene in sala stampa per spiegare le ragioni dell’ammenda. Ma il video del briefing diventa uno sketch comico

Cravatta rosa, nomi di cartoni animati e risate in sala stampa. Un siparietto divertente, in netto contrasto con lo stereotipo della fredda e grigia burocrazia europea, spesso accusata di prendere tutto troppo sul serio. Ricardo Cardoso, portavoce della Commissione europea in materia di concorrenza, questa mattina ha dimostrato una buona dose di coraggio e ironia. Chiamato in causa sulla multa inflitta all’impresa giapponese proprietaria del brand Hello Kitty, il funzionario di Bruxelles è salito sul palco della sala stampa e ha spiegato, tra le risate dei giornalisti, le ragioni della decisione e i marchi soggetti ad ammenda. 

Il video è stato subito ripreso Pablo Perez, responsabile della comunicazione social della Commissione europea, che ha definito quella del collega “una performance degna della top 3” tra gli episodi divertenti della sala stampa. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telecamere sul lavoro? "Non violano privacy, giusti licenziamenti"

  • Macron contro tutti, Francia unica contraria a Albania e Macedonia del Nord nell’Ue

  • Pensioni a 69 anni e recessione, le previsioni economiche in Germania fanno paura

  • Il crimine non ha genere: ecco le 21 donne più ricercate d'Europa

  • Il deficit del duo Di Maio-Salvini? Più basso di quello del governo Gentiloni

  • No all'Albania nell'Ue, il Kosovo striglia l’Europa: “Non cedete a paura del populismo”

Torna su
EuropaToday è in caricamento