Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Elezioni, la paura di Juncker: "Prepariamoci allo scenario peggiore"

Per il presidente della Commissione Ue, dopo il 4 marzo in Italia rischio di un governo non operativo

 

In vista delle elezioni in Italia "dobbiamo prepararci per lo scenario peggiore e il peggior scenario potrebbe essere nessun governo operativo", ha avvertito il presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker, intervenendo a una conferenza del think tank Ceps. I risultati delle elezioni in Italia, insieme a altri elementi di incertezza, potrebbero provocare "una forte reazione dei mercati finanziari", ha detto Juncker.

"Non mi faccio illusioni sull'Europa", ha detto Juncker, "meglio non essere troppo ottimisti". Secondo il presidente della Commissione, quella di "inizio marzo sarà una settimana molto importante nell'Ue. Abbiamo il risultato del cosiddetto referendum Spd in Germania. Abbiamo le elezioni in Italia". "Sono più preoccupato dal risultato delle elezioni in Italia che dal risultato del voto dei membri della Spd" sull'accordo di grande coalizione con la Cdu-Csu di Angela Merkel, ha spiegato il numero uno della Commissione Ue. "Dobbiamo prepararci per lo scenario peggiore. Il peggior scenario potrebbe essere nessun governo operativo in Italia", ha avvertito Juncker. "Combinando tutte queste incertezze, la Spd, le elezioni in Italia, i governi di minoranza qua e là, potremmo avere una forte reazione dei mercati finanziari nella seconda metà di marzo. Stiamo preparando questo scenario", ha detto il presidente della Commissione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
EuropaToday è in caricamento