Drogba ringrazia Kyenge: “I suoi incoraggiamenti ci confortano nei nostri impegni e valori”

Lo scambio di tweet tra la stella del calcio e l'eurodeputata del Pd. Sullo sfondo l'apertura di una scuola in Costa d'Avorio da parte della fondazione dell'ex attaccante del Chelsea 

“Non è fuori dal nostro potere creare un mondo in cui tutti i bambini abbiano accesso a una buona istruzione”. Galeotta fu questa frase di Nelson Mandela, che attraverso Twitter ha avvicinato due mondi distanti, quello del calcio e quello del Parlamento europeo: da un lato l'ex attaccante del Chelsea Didier Drogba, dall'altro l'eurodeputata del Pd Cecile Kyenge. Uniti dallo stesso obiettivo comune: promuovere l'istruzione nelle aree più svantaggiate dell'Africa.

Tutto è cominciato con un tweet di Drogba, che usando la frase di Mandela, ha annunciato l'apertura di una scuola a Pokou-Kouamekro , in Costa d'Avorio, costruita grazie a un progetto della sua fondazione: “Fiero di aver aperto la prima scuola della Didier Drogba Foundation”, ha scritto la stella del calcio. 

Un'iniziativa che, sempre su Twitter, ha ricevuto il plauso di Kyenge: “Complimenti a Didier Drogba per il suo impegno nell'assicurare una buona istruzione per tutti. Seguiamo l'esempio. Impegnamoci per gli altri”, ha scritto l'eurodeputata. Parole che, evidentemente, sono state gradite dall'ex attaccante del Chelsea, che ancora con un tweet ha ringraziato Kyenge: “Questi incoraggiamenti ci confortano nel nostro impegno e nei valori”. 

La scuola di Pokou-Kouamekro fa parte di un progetto più ampio della fondazione Drogba volto a favorire l'accesso all'istruzione di qualità nelle aree rurali della Costa d'Avorio. La struttura potrà ospitare fino a 350 alunni. 

Potrebbe interessarti

  • I leader Ue chiudono la porta a Macedonia del Nord e Albania nell'Ue

  • Solo un italiano ai negoziati sul programma del nuovo Parlamento Ue. Ed è del Pd

  • “Questa casa è di sinistra”, negato l'affitto alla leghista

  • Migranti, Bruxelles smentisce Salvini: "La Sea Watch non può sbarcare in Libia"

I più letti della settimana

  • Juncker: "Non voglio umiliare l'Italia, ma governo sulla strada sbagliata”

  • I leader Ue chiudono la porta a Macedonia del Nord e Albania nell'Ue

  • Solo un italiano ai negoziati sul programma del nuovo Parlamento Ue. Ed è del Pd

  • “Questa casa è di sinistra”, negato l'affitto alla leghista

  • Minibot, l’Italia “copia” Schwarzenegger. Ma a lui andò male

  • Migranti, Bruxelles smentisce Salvini: "La Sea Watch non può sbarcare in Libia"

Torna su
EuropaToday è in caricamento