Commissione Ue contro Fontana: "pericolo per l'Europa non viene da altri paesi o religioni"

"Siamo tutti uguali, non dipende dalla razza, dalla religione", ha affermato a Strasburgo il Vice di Juncker, Frans Timmermans. "Il pericolo per l'Europa viene dalla paura che ispira l'esclusione degli altri". Critiche anche nella plenaria del Parlamento Ue

Frans Timmermans. © European Parliament

L'Europa contro Fontana: anche la Commissione Ue si unisce al coro di critiche per le parole spese sulla razza dal candidato del centro destra a governatore della Lombardia. "Dobbiamo proteggere i valori che condividiamo da europei, l'uguaglianza è uno di questi valori, siamo tutti uguali, non dipende dalla razza, dalla religione", ha affermato a Strasburgo il primo Vice Presidente della Commissione Frans Timmermans, rispondendo ad una domanda sulle affermazioni di Fontana.

Il pericolo per la Ue viene dalla paura che ispira l'esclusione degli altri

"Credo che il pericolo per l'Europa non venga da altri paesi, da altre religioni, ma dalla paura, che ispira troppo spesso l’esclusione degli altri". "Questa paura - ha insistito - purtroppo fa parte della nostra storia di europei, la grandissima vitttoria avuta dopo le due guerre del XX secolo è stata che i diritti umani sono diventati fondamentali per tutti i nostri paesi, se uno crede ai diritti umani il razzismo non è accettabile da nessuna parte".

Censura nel Parlamento Ue

Sempre oggi il caso Fontana aveva fatto capolino anche nella plenaria del Parlamento Ue con le eurodeputate Eleonora Forenza della Sinistra Unitaria e Patrizia Toia, capidelegazione del PD a Strasburgo, che avevano chiesto una censura chiara della Ue. 

"Fontana è incandidabile", ha affermato in aula Forenza, "non possiamo permettere che il razzismo venga considerata una opinione come le altre in competizione alle elezioni. Il razzismo non può avere alcuna cittadinanza politica in un paese democratico". "Penso anche io che parole che rievocano il termine razza - l'eco di Toia - siano foriere di ricordi terribili, che appartengono alla storia europea e non solo. L'Europa e la civile Lombardia e la civile Italia hanno tutti gli anticorpi per reagire a queste affermazioni". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macron frena sull'ingresso di Albania e Macedonia nell'Ue: "No all'avvio dei negoziati"

  • Orban nega il cibo ai migranti in transito, l'Ue: "Violati i diritti fondamentali"

  • Chi sono i 20 giganti che inquinano di più al mondo

  • Cresce il numero di studenti neri a Cambridge, è lo 'Stormzy effect'

  • Erdogan minaccia l'Europa: se parlate di invasione vi manderemo i 3,6 milioni di rifugiati

  • La Polonia alle urne, la destra di Kaczynski verso una nuova vittoria

Torna su
EuropaToday è in caricamento