"Borse di studio a giovani poveri ma bianchi", due atenei rifiutano un milione di sterline

Dulwich e Winchester hanno detto no all'offerta di un filantropo per non infrangere le leggi sulla discriminazione del Regno Unito. Aiuti economici del genere esistono però per studenti neri

Due delle principali scuole private del Regno Unito hanno detto di no ad un'offerta di oltre un milione di sterline che era indirizzata a creare una borsa di studio per studenti bianchi che provenissero da situazioni economiche svantaggiate.

Il testamento

I college di Dulwich nel sud di Londra e quello di Winchester nell'Hampshire hanno rifiutato la donazione di sir Bryan Thwaites, che avrebbe voluto inserirla nel suo testamento. Il professore 96enne, che ha frequentato entrambi gli istituti, voleva che la borsa di studio aiutasse i ragazzi bianchi provenienti da contesti svantaggiati perché afferma che secondo alcuni studi a scuola hanno risultati peggiori dei colleghi di altri gruppi etnici. Il rettore del Dulwich College, Joe Spence, si è detto grato per l'offerta ma ha spiegato di averla rifiutata perché restio ad accettare donazioni fatte con criteri etnici o religiosi. "Le borse di studio sono un motore di mobilità sociale e dovrebbero essere disponibili a tutti coloro che superano i nostri esami di ammissione, indipendentemente dal loro background", ha dichiarato.

La borsa di studio per studenti neri

Una borsa di studio del genere esiste però per gli studenti neri a Cambridge ed è stata creata grazie all'iniziativa del rapper Stormzy. “Se l'Università di Cambridge può accettare una donazione molto più ampia a sostegno degli studenti neri, perché non posso fare lo stesso per gli inglesi bianchi svantaggiati?”, ha affermato Thwaites spiegando che Winchester gli ha risposto che accettando la sua donazione “danneggerebbe la sua reputazione, ma a mio avviso questa migliorerebbe enormemente visto che i soldi servirebbero per affrontare il grave problema nazionale dei tanti bianchi che hanno scarsi risultati nelle scuole".

Rette molto alte

Come spiega il Times le rette nelle due università sono di 21mila sterline all'anno al Dulwich College e 40mila al Winchester. Thwaites avrebbe beneficiato di una borsa di studio che gli permise di frequentare il Dulwich fino allo scoppio della seconda guerra mondiale quando fu mandato al Winchester.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Varoufakis diffonde gli audio segreti delle riunioni dell’Eurogruppo. Ue: “Siamo rammaricati”

  • La Nato ‘ordina’ a Bruxelles di comprare più F35

  • “Il Carnevale è antisemita, sia vietato”, Israele contro i carri di Aalst

  • Coronavirus una creazione americana? "Fake news partita dalla Russia"

  • Coronavirus, Ue contro Salvini: "Deplorevole uso crisi a fini politici"

  • Ok alla fabbrica di auto ecologiche Tesla, ma si disboscheranno 92 ettari di boschi

Torna su
EuropaToday è in caricamento