Caso Fontana, il Parlamento Ue si divide. Schlein (LeU): "Come Hitler". Maullu (Fi): "Parole di buon senso"

Rimbalzano anche a Strasburgo le polemiche dopo la dichiarazione del candidato del centrodestra alla Regione Lombardia, che ha parlato di "razza bianca" a rischio per l'arrivo dei migranti. Duri attacchi dagli eurodeputati di centrosinistra. Ma gli esponenti di Lega e Forza Italia lo difendono

Il candidato presidente per il centrodestra in Lombardia Attilio Fontana ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO

Il centrosinistra all'attacco, il centrodestra in difesa. Rimbalzano fino a Strasburgo, dove è in corso la sessione plenaria del Parlamento Ue, le polemiche sulle dichiarazioni choc del candidato del centrodestra alla presidenza della Lombardia, Attilio Fontana, il quale, parlando della questione immigrazione in Italia, ha definito la "razza bianca" a rischio. 

LeU: Fontana come Hitler

Il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Lombardia, il leghista Attilio Fontana, ha usato parole che richiamano "direttamente" il "Mein Kampf" di Adolf Hitler e dovrebbe pertanto non solo abbandonare la corsa al Pirellone, ma "uscire dallo spazio politico" e ritirarsi "a vita privata". Lo afferma Elly Schlein, eurodeputata di Liberi e Uguali. "Non credo - ha dichiarato la Schlein all'Adnkronos - che si possa parlare di lapsus: credo sia sistematico il ricorso ad un linguaggio che ci riporta ai tempi più bui della storia dell'umanità. E' già un abominio di per sé parlare di razza, ma se in più la si accosta al concetto di spazio vitale, si richiamano direttamente le parole di Adolf Hitler nel Mein Kampf. Sono dichiarazioni inaccettabili, di una gravità inaudita, per cui Attilio Fontana dovrebbe ritirarsi dalla corsa per la presidenza della Regione Lombardia, ma ritirarsi a vita privata e uscire dallo spazio politico".

Fi: frainteso, parole di buon senso

Di diverso avviso Lara Comi e Stefano Maullu, eurodeputati di Forza Italia. "Sulle dichiarazioni del candidato del centrodestra Fontana in merito alla questione dell'immigrazione è in corso il consueto e ben noto metodo della demonizzazione dell'avversario da parte della sinistra che, enfatizzando ad arte, vuole nascondere le proprie responsabilità: non aver saputo gestire con fermezza e rigore gli sbarchi di clandestini e la gestione dell'accoglienza nelle nostre città", ha detto Comi, vicepresidente del Ppe al Parlamento europeo.   "Il lapsus di Attilio Fontana ha dato vita a reazione rabbiosi, a commenti ironici da parte del Pd e della sinistra, ma si tratta di un polverone del tutto inutile: indipendentemente dalla parola utilizzata da Fontana, infatti, il buonsenso racchiuso nelle sue dichiarazioni appare evidente, soprattutto perchè si concentra su un tema nobile ed essenziale come la difesa delle nostre tradizioni, della nostra cultura", ha dichiarato Maullu.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I lavoratori stranieri bocciano l'Italia: “Economia senza prospettive”. Meglio il Vietnam

  • Migranti, M5s: "Porti chiusi senza intesa Ue". Ma la Francia: "Prima sbarchi, poi solidarietà"

  • Il Regno Unito vuole sviluppare il primo esercito con carri armati ecologici

  • Brexit, la profezia di Farage: Johnson fallirà e ci sarà un nuovo rinvio

  • E-cigarette nella bufera negli Usa. E in Europa?

  • “Quella giornata con Carola passata a raccattare cadaveri in mare”

Torna su
EuropaToday è in caricamento