L'Ue vuole la carta d'identità unica con la bandiera comunitaria

Primo sì in Parlamento alla riforma che richiede caratteristiche di sicurezza ed estetiche comuni. Il relatore: "Per combattere le frodi e facilitare la libera circolazione"

Ci sono almeno 86 diverse versioni di carte d'identità e 181 tipi di documenti di soggiorno in circolazione nell'Ue. Il numero totale di persone trovate con documenti falsi che entrano o escono dall'Unione è aumentato di circa il 16% dal 2013 al 2015 e si stima che il furto di identità abbia un costo di 2 miliardi di euro all'anno a livello comunitario. Bruxelles vuole per questo che tutti i documenti dei Paesi membri abbiano caratteristiche estetiche e di sicurezza comuni, come già accade per i passaporti, che sono esteticamente uguali in tutti gli Stati membri.

La commissione Libertà civili del Parlamento europeo ha approvato con 32 voti a favore, sette contrari e due astenuti le nuove regole che impongono caratteristiche di sicurezza minime comuni in tutta l'Ue per le carte d'identità stabilite dall'Organizzazione per l'aviazione civile internazionale (ICAO). I deputati vogliono poi che le carte d'identità siano blu e contengano la bandiera comunitaria. Per introdurle si chiede la graduale eliminazione delle vecchie carte entro otto anni, eliminando in 5 quelle in carta senza i chip che possono essere letti dai terminali. Al momento sono 26 su 28 i Paesi Ue che rilasciano carte d'identità ai propri cittadini, e il loro possesso è obbligatorio in 15. Le nuove regole si applicherebbero solo a quei 26 Stati.

"Lo scopo di questa proposta non è solo quello di combattere le frodi ma anche, e soprattutto, facilitare l'esercizio del diritto di circolare liberamente all'interno dell'Ue rendendo i documenti di identità nell'Unione europea più affidabili e più ampiamente accettati”, ha dichiarato la relatrice del testo, il liberale belga Gérard Deprez. “Oltre alla loro identità nazionale, i cittadini hanno quella che potrebbe essere definita una 'cittadinanza europea' che dà loro protezione e diritti: è per questo che ho proposto nel mio rapporto di rendere blu tutte le carte d'identità e di includere la bandiera dell'Ue sulle carte”, ha aggiunto Deprez. Il testo dovrà essere ora approvato dalla Plenaria e poi discusso con gli Stati membri in Consiglio.

Potrebbe interessarti

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • "Il bollo auto è discriminatorio e illegale", la Corte Ue condanna la Germania

  • "Quote annuali di migranti", il ministro di Macron rilancia la proposta. Ma la destra dice no

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

I più letti della settimana

  • L'Adidas perde la 'guerra delle tre strisce'. Tribunale Ue: "Potranno essere usate da altri"

  • Macron adesso 'difende' Conte: "Nessun Paese Ue si immischi sui conti dell'Italia"

  • No al Manneken Pis vestito da Michael Jackson, Bruxelles cambia idea dopo le polemiche

  • "Scoppia bomba alla Commissione Ue": la protesta degli ambientalisti a Bruxelles

  • Standing ovation per Draghi dai leader Ue. Conte: "Orgoglioso di lui"

  • "A Matteo Salvini va dato il premio Nobel per la pace"

Torna su
EuropaToday è in caricamento