Calenda difende Conte: "Non accetto attacchi alla dignità del mio Paese"

L'esponente del Pd critica le parole del laeder dei liberali europei Guiy Verhofstadt, che ieri al Parlamento a Strasburgo aveva definito il premier "un burattino" nella mani di Salvini e Di Maio

"Non accetto attacchi alla dignità del mio Paese. Conte o non Conte. Perché l'Italia merita rispetto indipendentemente da chi la rappresenta pro tempore. E noi italiani dobbiamo ricordarcelo". Parola (o egio tweet) di Carlo Calenda, che decisamente contro corrente rispetto al resto dei suoi compagni del Pd, ha preso le difese del premier dopo i duri attacchi ricevuti ieri nel corso del suo intervento al Parlamento europeo a Strasburgo. Tra questi, quelli del leader dei liberali europei Guy Verhofstadt, che lo ha definito "burattino di Salvini e Di Maio".

"A me che qualcuno dia del burattino in una sede istituzionale internazionale al Presidente del Consiglio del mio Paese mi fa notevolmente incazzare. Comunque la si pensi", dice l'ex ministro rispondendo alla collega dem Alessia Morani, sempre su Twutter. Su Verhofstadt, Calenda dice "lo conosco e non discuto le sue buone intenzioni o il suo amore per l'Italia. Ma ha sbagliato. Punto. Poteva dire le stesse cose senza offendere il Presidente del Consiglio di un Paese fondatore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le parole di Calenda hanno provocato diverse critiche sul web. A cui l'ex ministro ha provato a rispondere, prima di arrendersi: "Bene adesso dopo aver difeso il Presidente del Consiglio (il che mi ha provocato una discreta gastrite), vado a lavorare per dare il mio contributo alla sua defenestrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La "Vespa cinese" troppo simile a quella Piaggio, Ue blocca lo scooter di Pechino

  • Barbecue con carne e vino mentre erano in servizio, inchiesta su tre poliziotti

  • Olanda e Austria contro gli aiuti Ue all'Italia: "Concederemo solo prestiti"

  • "Isoliamo virus simili al Covid, ma pandemia non è colpa nostra": il laboratorio di Wuhan respinge le accuse

  • La Cina avverte: "Con gli Usa a un passo da una nuova Guerra fredda"

  • Il ‘trucco’ della Russia: poche vittime di Covid perché derubricate in polmonite

Torna su
EuropaToday è in caricamento