Bruxelles tende una mano all'Italia: 8 miliardi in più di fondi strutturali

L'aumento nel prossimo bilancio pluriennale per il periodo 2021-2027. La commissaria alle Politiche regionali Cretu: “Il Paese tra i principali beneficiari d'Europa”

Più soldi per progetti regionali per premiare l'impegno con cui in questi anni sono stati utilizzati i fondi strutturali dell'Europa. Lo ha annunciato la commissaria europea per le Politiche regionali, Corina Cretu, intervenendo alla cerimonia di inaugurazione della nuova linea della tramvia di Firenze. "L'Italia è tra i principali beneficiari dei fondi strutturali e per il prossima settennato 2021-27 la Commissione propone per l'Italia un aumento di 8 miliardi dei finanziamenti per la coesione, risorse dell'attuale bilancio pluriennale europeo. Confido nell'ottima implementazione dei fondi euro e mi congratulo con voi per gli eccellenti risultati raggiunti", ha affermato durante l'inaugurazione a cui hanno preso parte anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro dei Trasporti e infrastrutture Danilo Toninelli.

Proprio sul tema dei fondi strutturali l'Italia è tra i Paesi che stanno conducendo una battaglia contro le modifiche al Regolamento per i fondi di coesione relativo al periodo 2021-2027 in cui si sta introducendo il principio cosiddetto della macro-condizionalità economica, che dà il potere alla Commissione europea di sospendere l'erogazione dei fondi di coesione a quei Paesi che non rispettano i vincoli di bilancio o che non fanno le riforme richieste. Il testo è stato approvato in commissione Sviluppo regionale dell'Eurocamera e ora attende il vaglio della Plenaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tornano le miniere in Europa: "Aiutano l'ambiente e sono un tesoro da 100 miliardi"

  • I Paesi Ue più 'pericolosi' per gli atei? Italia e Spagna

  • "Non compreremo più titoli di Stato", le banche italiane contro la riforma del Mes

  • Triste primato per il sud Italia: tra i neo laureati i tassi d'occupazione più bassi dell'Ue

  • I porti italiani non pagano la tassa sulle società, l'Ue apre indagine

  • La crisi climatica fa aumentare i venti, che possono essere usati per l'energia verde

Torna su
EuropaToday è in caricamento