Bruxelles 'islamizzata', più di metà degli studenti sceglie la religione musulmana

Il dato riferito a scuole primarie e secondarie: “La città è stata toccata in modo più forte del resto del Paese sia dalla secolarizzazione che dall'immigrazione”

Foto Ansa

Bruxelles, la capitale del Belgio e dell'Europa, è una città sempre più islamica. Nelle sue scuole primarie e secondarie adesso oltre il 50% degli studenti sceglie invece dell'ora di religione cattolica quella musulmana. Lo rivelano i dati pubblicati dall'Osservatorio delle Religioni e della Laicità per l'anno scolastico 2018-2019 secondo cui la percentuale di allievi delle scuole primarie per i quali i genitori hanno scelto l'ora di religione cattolica nel 2018 è stata di appena il 15,6% nella regione di Bruxelles, in netto calo rispetto al 18,4% del 2015 e a un livello molto più basso del 34,8% registrato nella Comunità francofona, di cui fa parte la Vallonia, la parte sud del Paese. La prevalenza dell'ora di religione islamica è confermata nel circuito di insegnamento fiammingo di Bruxelles - gestito dalla comunità fiamminga - con il 60,3% degli allievi contro il 17,3% per quella cattolica, il 3,9% per quella protestante, lo 0,7% per quella ortodossa e il 17,5% per l'ora di "morale".

Secolarizzazione e immigrazione

"La regione brussellese è stata toccata in modo più forte del resto del paese sia dalla secolarizzazione, che ha allontanato la popolazione dalla tradizione cattolica della Chiesa, sia dall'immigrazione, che ha fortemente diversificato le religioni presenti nella capitale", ha spiegato Caroline Sagesser ricercatrice dell'Osservatorio delle Religioni e della Laicità in un articolo sul sito dell'associazione. Secondo Sagesser, "l'aggettivo minoritario non è più adeguato" per il corso di religione islamica dato che viene scelto da "una maggioranza degli allievi" delle scuole francofone di Bruxelles.

Le percentuali

La percentuale di allievi che ha scelto l'ora di religione islamica nelle scuole primarie è in aumento a Bruxelles, con il 51,4% nel 2018 contro il 48,4% nel 2015. Il corso di "morale", quello alternativo all'ora di religione, è seguito dal 12,8% degli allievi delle primarie nel 2018 contro il 20,5% del 2015. Nella classifica per l'anno scolastico in corso, il 4,3% ha scelto l'ora di religione protestante, il 4,3% quella ortodossa e lo 0,2% quella ebraica. Gli allievi che invece hanno scelto una seconda ora settimanale di "Educazione alla filosofia e alla cittadinanza" - sempre alternativa all'ora di religione - sono stati l'11,5%. Percentuali simili si registrano per il 2018 anche per gli allievi delle scuole secondarie, con il 51% che ha scelto l'ora di religione islamica, l'11,1% quella cattolica, il 3,8% quella ortodossa, il 3,1% quella protestante, lo 0,2% quella israelita e il 19,1% l'ora di "morale". Nelle scuole secondarie di Bruxelles, l'11,6% degli allievi hanno invece scelto la seconda ora di "Educazione alla filosofia e alla cittadinanza".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (19)

  • Se i rappresentanti della superiore civiltà occidentale sono i commentatori qua sotto, l'estinzione è bella che compiuta....

  • mamma mia...

  • Pensano di conquistarci ma alla fine falliranno come ha fallito Hitler Dio non abbandonerà il suo popolo magari ci sarà una nuova S. Giovanna D'Arco!

    • Hanno già vinto. Loro fanno figli, gli occidentali no. Unica speranza è impedire ai musulmani di venire in Italia. Ben vengano, se ci serve, atei, cristiani e buddisti. Loro restino a pregare nel deserto.

    • Guarda che quello che chiami "il suo popolo" piuttosto che fare religione cattolica a scuola gioca a risiko e piuttosto che andare in chiesa va al centro commerciale....

      • Certo è così, perché non è ancora abbastanza impoverito. Il fatto è che l'impoverimento è talmente lento e graduale che tra pochi anni ci ritroveremo in "braghe de tela" senza aver capito né come né perché, e allora sarà guerra di tutti contro tutti. A quel punto sarà troppo tardi per recuperare la nostra storia e la nostra identità. Le piazze si riempiranno di gente che correrà dietro ai colombi sperando di agguantarne uno con cui cenare, e chi riuscirà a catturare uno smilzo gatto randagio si sentirà re, ma al contempo dovrà temere per la propria vita, perché ci sarà certamente qualcuno disposto a tutto pur di sottrargli la preda. Prego di prendere nota di questa profezia perché si realizzerà.

  • Questo è quello che vuole il papa e la sinistra italiana,osservate io risultato dell'accoglienza forzata,collaudata da anni in Nord Europa e vi renderete conto di cosa è stata fatto, disincentivare la famiglia da un lato e fare entrare i sostituti dall'altro,che figliano anche in ristrettezze economiche a differenza degli Europei..

  • certamente è la paura sanno che la religione cattolica non è violenta, ma la mussulmana si, poi è da chi crede che sacrificandosi va in paradiso trovandosi le solite vergini, poveri illusi, a chi si dovrebbe credere a quale Dio con tutti quelli che abbiamo? Poi specialmente le donne che adottano la religione mussulmano sanno che saranno schiave, mah saranno masochiste, le religioni purtroppo nei secoli passati ad oggi hanno fatto solo che morti danni!! Però bisogna dire che la cattolica almeno con i preti e con i frati e volontari hanno sempre predicato la pace, cosa che nella mussulmana no, basta pensare all'ISIS

    • „le religioni purtroppo nei secoli passati ad oggi hanno fatto solo che morti danni!!“. Detto da uno che si presenta con l'effigie di sua imperiale e reale maestà apostolica, campione dell'alleanza tra trono e altare, che deteneva (ed esercitava attivamente) il diritto di presentazione dei vescovi e il diritto di veto per l'elezione del sommo pontefice, suona quantomeno bizzarro.

  • Bruxelles non è la capitale dell'Eurabia del resto?

  • Non sono i musulmani a conquistare noi, siamo noi ad azzerare anno dopo anno le nostre radici. Noi abdichiamo dalle nostre tradizioni. Di cosa sono colpevoli se a scuola seguono la loro religione mentre la gran parte dei cristiani neppure considera la propria?

  • io penso che chiunque crede in un qualsiasi dio è intimamente uno schiavo

    • Le chiese sono vuote, negli oratori si fanno le canne e la maggior parte disdegna (o disprezza) la religione. In compenso affolliamo i centri commerciali e facciamo la coda per l'ultimo iPhone.... Bon credo si possa sostenere che siamo schiavi del Dio che intendi tu...

  • Povera bruxelles, ci ho abitato pe run periodo vent'anni fa e già allora nel loro quartiere come donna ti guardavano molto male se entravi in qualche loro locale senza velo in testa. Non oso pensare cosa sia diventato. È una cosa guidata l'immigrazione musulmana, hanno interesse a gettare nel caos l'Europa, a far scoppiare scontri violenti, e nel frattempo qualcuno ne trarrà vantaggio, di sicuro di natura economica...

  • saranno contenti i vari mangiapreti, quelli la cui faccia si riempie di sorrisetti quando ti raccontano come ai loro figli insegnano che Jesoo è un ritornante, babbo natale non esiste, il motorino te lo compri coi tuoi soldi e gandhi era manesco. sembra quasi necessario il doversi vergognare delle proprie radici per non fare brutta figura al bar.

  • Come aveva ragione la Fallaci...ci stanno conquistando dall'interno, altro che integrazione. Ancora un paio di generazioni ed il mondo sarà mussulmano !!! Grazie a tutti i sinistroidi che gli stanno spianando la strada, aprite gli occhi va !!!!!!!!!!!!!!

  • Gli integralisti islamici che si prefiggono di distruggere la cristiana Europa desisteranno dal farlo: ci stanno riuscendo benissimo gli europei!

  • Svelato l'arcano per quello Bruxelles vuole l'immigrazione a tutti i costi!

  • che brutta fine...

Notizie di oggi

  • Attualità

    Le europee, in moto una macchina democratica che coinvolge 427 milioni di cittadini

  • Attualità

    Nuove regole europee sui droni: non servirà l'autorizzazione per i più leggeri

  • Attualità

    Portogallo e Grecia, la sinistra anti-austerity alla prova del voto

  • Attualità

    Il romanista che ha “purgato” i sovranisti in Olanda. E che propone il salario minimo Ue 

I più letti della settimana

  • Europee, un pezzo d'Italia al voto per la Romania. E Salvini corteggia i socialisti di Bucarest

  • Elezioni europee, arriva il test per aiutare gli indecisi 

  • Anche la Germania apre ai monopattini elettrici

  • Migranti, cosa dice la lettera dell'Onu che accusa l'Italia di violazione dei diritti umani

  • Affare saltato sul debito della Grecia, investitori tedeschi perdono causa con la Bce

  • Nuove regole europee sui droni: non servirà l'autorizzazione per i più leggeri

Torna su
EuropaToday è in caricamento