"Il Belgio non si lega", oltre cento Sardine 'accolgono' Salvini ad Anversa

Gli italiani all'estero si mobilitano per contestare il leader della Lega, ospite dei secessionisti fiamminghi del Vlaams Belang

Ieri sera, nonostante lo scarso preavviso, oltre cento Sardine si sono radunate in piazza Coninckplein ad Anversa per protestare contro Matteo Salvini, ospite del partito secessionista fiammingo Vlaams Belang. L’autorizzazione da parte delle autorità belghe è infatti arrivata solo nella tarda mattinata, costringendo gli italiani all’estero che partecipano al movimento anti-Lega ad organizzare in poche ore il sit-in, che si è svolto in contemporanea con l’evento della destra sovranista europea. 

La piazza delle Sardine

"Siamo la piazza dell'amore, non dell'odio", hanno sottolineato i manifestanti, per poi ribadire i concetti chiave del movimento che ha già coinvolto migliaia di giovani in tutta Italia: “Solidarietà, accoglienza, rispetto, diritti, inclusione e antifascismo, o in una parola: Sardina”.

La mobilitazione 

Gli organizzatori hanno infine ricordato alla piazza l’appuntamento di sabato 14 dicembre, quando verranno organizzati eventi in tutta Europa in concomitanza con la manifestazione nazionale che si terrà a Roma.

Le parole di Salvini

"Viviamo in un momento particolare", ha invece detto Salvini sul palco del Vlaams Belang, "in cui qualcuno vorrebbe imporre il pensiero unico e vorrebbe trasformare l'Europa in un centro commerciale senza radici, senza valori, senza identità, e al di là delle battaglie sull'economia, sul lavoro, penso che ci leghi la battaglia per la difesa dell'identita’”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco gli aerei più pericolosi da non prendere, l'Ue pubblica la 'lista nera'

  • Finlandia, la nuova premier ha 34 anni e due mamme

  • Auto elettriche, 7 Paesi Ue finanziano l'industria delle batterie. C'è anche l'Italia

  • “Stop ai barconi, porteremo 50mila migranti in Europa con i corridoi umanitari”

  • Armi made in Italy in crescita. E Leonardo è nella top-10 mondiale delle imprese belliche

  • “Brucia il Palazzo Ue”, la protesta per il clima di Greenpeace finisce con oltre 50 arresti

Torna su
EuropaToday è in caricamento