Tajani a Juncker: "Tutti i dettagli della proposta olandese". Domani ad Amsterdam una delegazione del Parlamento Ue

Necessario avere tutti i documenti, anche quelli "confidenziali", assicura il Presidente del Parlamento Ue. Domani una delegazione della stessa eurocamera visiterà la sede provvisoria e quella definitiva dell'Agenzia del Farmaco nella capitale olandese.

ANSA/ LUCA TRAVAGLINI

"Tutti i dettagli" dell’offerta formulata dell’Olanda per ottenere l’Ema. E' questa la richiesta formulata da Antonio Tajani e diretta a Jean Claude Juncker, in uno spirito di "mutua e sincera cooperazione" tra le istituzioni, precisa il Presidente del Parlametno Ue.

Aquisire anche le informazioni "confidenziali"

L'obiettivo di Tajani è quello di acquisire anche le informazioni classificate come 'confidenziali' in modo da permettere al Parlamento Ue di poter valutare il sistema di assegnazione della Agenzie Ue obbligate ad abbandonare Londra con piena coscienza di causa. Nella lettera a Juncker, Tajani evidenzia, infatti, che una "completa e accurata" informazione sulla selezione della proposta per la futura sede dell’Ema "è necessaria per consentire al Parlamento di decidere" sulla materia in modo consapevole e informato.

Ma il contenuto dell’offerta avanzata dal governo olandese e la valutazione formulata dalla Commissione, evidenza il Presiente dell'eurocamera, "non sono state fornite al Parlamento". "Ho fiducia - conclude Tajani rivolto a Juncker - di poter contare sulla tua fattiva collaborazione su questa importante questione". 

Ad Amsterdam delegazione della Commissione Ambiente dell'eurocamera

Dall'eurocamera non si muove però solo il suo Presidente. Domani una delegazione della Commissione Ambiente si recherà infatti nella capitale olandese. "Non c'è una contrapposizione Milano contro Amsterdam, non è una rivincita di una partita di calcio che abbiamo perso al primo tempo. Si tratta semplicemente di andare a vedere se ad Amsterdam ci sono le condizioni per garantire l'operatività dell'agenzia, che è interesse dei cittadini europei, per avere farmaci avanzati e in grado di controllare tutte le malattie che abbiamo di fronte". Così l'eurodeputato AP/PPE Giovanni La Via, relatore del rapporto sul trasloco delle Agenzie Ue ospitate a Londra, battezza la missione del Parlamento Ue che partirà domattina alla volta della capitale olandese.

Lo scopo della missione: "valutare le condizioni di operatività"

"Domani ad Amsterdam - continua La Via - vogliamo vedere quali sono le condizioni nelle quali dovrà operare l'agenzia Ema, se ci sono tutte quelle premesse che erano state messe sul tavolo dal governo olandese oppure se c'è qualcosa di diverso e non corrispondente, in questo caso - ha sottolineato l'eurodeputato -  faremo le nostre valutazioni e usciremo chiaramente dicendo che non ci potrebbero essere le condizioni di operatività che invece il governo olandese ha promesso".

Attenzione alle dimensioni della sede temporanea

La delegazione della Commissione Ambiente valuterà in particolare le dimensioni della sede temporanea che l'Olanda ha individuato per l'Ema, che, assicura La Via, "ha una superficie che è la metà di quella necessaria all'agenzia e non prevede tutte quelle sale che sono necessarie per riunire i pool di esperti". "Per questa ragione - continua l'eurodeputato - andremo a vedere cosa c'è nella sede temporanea e vedremo poi quale è il progetto della sede definitiva ed i tempi della realizzazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lega fuori dai giochi in Europa, Salvini: “Cordone sanitario sovietico contro di noi”

  • In Germania Afd come la Lega contro il Mes: non vogliamo pagare per gli italiani

  • Bce, la Germania torna ad attaccare Draghi: "Nuovo bazooka non era necessario"

  • Rivolta nel partito di Farage: “Per attuare la Brexit bisogna votare Johnson”

  • Gentiloni: “Cantare Bella Ciao per me è un onore”, Corrao (M5s): “Sei tu l’invasore”

  • Eurogruppo: "Mes? Non serve riaprire riforma". Salvini: "Da Conte ennesima bugia"

Torna su
EuropaToday è in caricamento