Xylella, De Castro: “Da Ue a breve autorizzazione immediata ai reimpianti”

L'eurodeputato del Pd dopo un incontro avuto con il commissario alla Salute Vytenis Andriukaitis. D'Amato (M5S): "Bruxelles si sbrighi, il tempo stringe"

“Il commissario Andriukaitis ha garantito che nei prossimi giorni verrà pubblicata la decisione che autorizza il reimpianto degli ulivi, rendendola immediatamente applicabile". Lo ha dichiarato il vicepresidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, Paolo De Castro, dopo un incontro avuto con il commissario Ue alla Salute Vytenis Andriukaitis. 

"La decisione - precisa l'europarlamentare - autorizza il reimpianto degli ulivi nella zona del Salento colpita dalla Xylella, per le due varietà che al momento risultano tolleranti al batterio”, ossia il Leccino e la Favolosa. Un primo ok ai reimpianti era arrivato nel maggio scorso, ma ci sono voluti cinque mesi perché si arrivasse a una decisione ufficiale: a ottobre, infatti, il Comitato fitosanitario Ue aveva dato il via libera definito ai reimpianti. Ma a oggi non vi è stata ancora la pubblicazione in gazzetta ufficiale. “Arriverà a breve”, assicura De Castro   

Per l'eurodeputata M5s Rosa D'Amato, “la questione dei reimpianti, a causa della scarsa trasparenza della Commisisone, ha generato nuove speculazioni a danno degli agricoltori, con un aumento repentino dei prezzi delle varietà che sarebbero resistenti”.  

A ogni modo, continua l'europarlamentare, “adesso mi auguro che non vi siano ulteriori ritardi, il tempo stringe, dato il periodo ideale per i reimpianti è fine febbraio”. 

Potrebbe interessarti

  • I leader Ue chiudono la porta a Macedonia del Nord e Albania nell'Ue

  • Solo un italiano ai negoziati sul programma del nuovo Parlamento Ue. Ed è del Pd

  • “Questa casa è di sinistra”, negato l'affitto alla leghista

  • Migranti, Bruxelles smentisce Salvini: "La Sea Watch non può sbarcare in Libia"

I più letti della settimana

  • Juncker: "Non voglio umiliare l'Italia, ma governo sulla strada sbagliata”

  • I leader Ue chiudono la porta a Macedonia del Nord e Albania nell'Ue

  • Solo un italiano ai negoziati sul programma del nuovo Parlamento Ue. Ed è del Pd

  • “Questa casa è di sinistra”, negato l'affitto alla leghista

  • Minibot, l’Italia “copia” Schwarzenegger. Ma a lui andò male

  • Migranti, Bruxelles smentisce Salvini: "La Sea Watch non può sbarcare in Libia"

Torna su
EuropaToday è in caricamento