“La fabbrica di auto elettriche fa male all'ambiente”, giudice blocca Tesla in Germania

Per costruire l'impianto sono stati già disboscati 92 ettari di terreno, cosa che ha scatenato le proteste degli ambientalisti che parlando di rischio per la fauna selvatica e le risorse idriche locali

Foto Ansa EPA/FELIPE TRUEBA

Il progetto è quello di costruire una fabbrica di auto elettriche e quindi ecologiche, ma l'impianto non sarebbe affatto amico dell'ambiente, anzi rischia di essere un pericolo.

L'ingiunzione

Con questa motivazione una corte tedesca ha ordinato alla Tesla di interrompere temporaneamente i lavori per la realizzazione del suo stabilimento di produzione in Germania, accogliendo le istanze degli ambientalisti locali. La casa automobilistica statunitense stava disboscando il sito di costruzione vicino Berlino, prima di ergervi la sua prima fabbrica europea di veicoli elettrici e batterie, chiamata Gigafactory. La corte ha sottolineato che l'ingiunzione ha carattere temporaneo e che sarà rivista in successive udienze, probabilmente questa stessa settimana. I manifestanti affermano che la fabbrica costituisce una minaccia per la fauna selvatica e le risorse idriche locali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto

Il ceo di Tesla Elon Musk aveva annunciato lo scorso novembre i propri piani per la costruzione della struttura europea a Grunheide, nello stato orientale del Brandeburgo, acquistando per 41 milioni di euro un terreno di quasi 300 ettari, le dimensioni di oltre 400 campi da calcio, e ha ottenuto il permesso per disboscare 92 ettari, cosa che ha fatto insorgere l'alleanza di ambientalisti denominata "Green League". Nell'impianto che dovrebbe aprire nel 2021 l'azienda ha l'ambizione di produrre fino a 500mila auto all'anno impiegando circa 12mila persone. La Tesla ha iniziato i lavori senza una piena autorizzazione alla costruzione dello stabilimento, ma solo con l'assenso del ministero dell'ambiente tedesco a iniziare i preparativi del sito "a proprio rischio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Picchiata dal marito durante lezione online. E gli studenti postano le immagini su Whatsapp

  • Merkel: sì a Mes 'light'. E apre ai coronabond. Lega: "Tradimento nei confronti degli italiani"

  • "Senza Mes, disordini sociali in Italia": l'analisi impietosa della banca tedesca

  • "L'Italia ha paura del Mes e blocca il piano di aiuti dell'Eurogruppo"

  • Di Maio ringrazia la Romania ma non l'Ue. Bruxelles indispettita: "E' solidarietà europea"

  • Chiese aperte, è record di contagi da coronavirus tra i fedeli nella cintura biblica d'Olanda

Torna su
EuropaToday è in caricamento